Maledetto Focus … perché ti perdo sempre?

34191

di Roberto Bitelli

Io ci provo, veramente

È un problema che ho sin da quando ero ragazzo.

Sui banchi di scuola, cinque o sei ore di lezione … ma come si fa a rimanere concentrati.

Davo la colpa ai professori, forse preparati sulla materia ma non altrettanto bravi a comunicare efficacemente.

Sul campo da tennis durante un match

La mente vagava tra quello che avevo fatto prima e quello che avrei dovuto fare dopo.

Sbagliavo il colpo e quell’errore rimaneva nei miei pensieri mentre avrei dovuto concentrarmi sul punto seguente.

Non riuscivo nemmeno a chiudere gli occhi e contare dieci respiri senza cha la mia mente non venisse sopraffatta da altri pensieri.

Ma i pensieri vengono, la mente vaga.

Come faccio a controllarla?

Mi sono reso conto che la mia produttività era seriamente compromessa dall’incapacità di mantenere il focus.

Focus vuol dire

Mantenere gli occhi sull’obiettivo con chiarezza, efficacia e concentrazione.

L’attenzione è una risorsa importantissima ma limitata dalle distrazioni che sono ovunque:

Prima si limitavano alle voci dei colleghi, degli amici e parenti o al massimo ai rumori che arrivavano dalla strada.

Oggi siamo bombardati!!!

Nell’età digitale della distrazione ci perdiamo letteralmente tra:

  • e-mail private e di lavoro
  • Messaggi What’s Up,
  • Notifiche
  • Telefonate
  • Sky, Netflix, Prime
  • Video you tube

AIUTO!!!!!!!!!!

Siamo costantemente in modalità multitasking e ci sentiamo sopraffatti.

Per la maggior parte di noi restare concentrati è diventata la sfida del giorno:

Come ne usciamo?

Gli esperti dicono che dobbiamo innanzitutto prendere consapevolezza dei pensieri che più frequentemente ci distraggono dai nostri obiettivi.

Non fare nulla, semplicemente prenderne atto e riportare il focus sul nostro obiettivo.

Le distrazioni sono ovunque, se permettiamo loro di avere il sopravvento sprechiamo inutili energie.

Il secondo sforzo che dobbiamo fare è quello di essere consapevoli delle nostre priorità.

Una volta fatta la lista delle priorità dobbiamo sceglierne una, anche se ce ne sono altre ugualmente importanti.

Cominciamo a lavorare sulla priorità prescelta.

Per alcuni può essere utile mantenere in ordine lo spazio intorno, la scrivania, il computer.

Avere sotto gli occhi solo ciò che è strettamente necessario a svolgere il lavoro sul quale abbiamo deciso di concentrarci.

Avere una sedia confortevole, essere adeguatamente idratati, disattivare e-mail e notifiche dai social.

Sembra che la nostra mente sia in grado di elaborare al massimo 3 informazioni contemporaneamente.

Invece, nell’era digitale subiamo in media da 5 a 9 stimoli simultaneamente.

Ciò può provocare stress e insonnia

Abbiamo l’impressione che essere impegnati su più obiettivi ci renda più produttivi.

Nella realtà invece il multitasking non è né salutare né efficace.

Spostare il focus da un obiettivo ad un altro non fa altro che abbassare il nostro livello di attenzione e aumenta la probabilità di commettere errori.

Ci spinge a fare le cose in fretta, ci causa stanchezza e ci fa sentire sopraffatti e stressati.

L’ossessione per la produttività rende difficile capire e accettare che ogni tanto dobbiamo fermarci.

La nostra mente, per non bruciarsi, ha bisogno di essere ricaricata.

Quando ci sentiamo sopraffatti, quello è un segnale che abbiamo bisogno di una pausa.

Possiamo camminare, conversare con un amico, praticare un hobby…

Prendere queste sane abitudini dipende solo da noi.

Anche se sentiamo il bisogno di leggere l’ultimo blog, rispondere all’ultima mail, sbirciare l’ultima notifica, questo non vuol dire che dobbiamo per forza farlo immediatamente

Dovremo sforzarci, di fare UNA COSA ALLA VOLTA e resistere all’impulso di saltare da un’attività all’altra.

Facendo una cosa alla volta saremo più concentrati, più efficaci e più efficienti.

Mantenere il focus è un’abilità che può essere migliorata.

Per pochi fortunati è facile e naturale, per altri una sfida difficilissima.

E tu che tecniche usi?

Roberto Bitelli

Tempo di lettura 2’00’’

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.