La stanza dei figli

0
35123

di Andrea Maggio

Quando entrate nella stanza di vostro figlio o vostra figlia avete l’impressione che sia esplosa una bomba? Beh, non siete i soli a pensarlo e soprattutto è normale che ciò accada.

La stanza dei figli: Un caos creativo

Nell’articolo sull’adolescenza abbiamo visto come questa fase della crescita sia ricca di trasformazioni e cambiamenti, importanti e allo stesso tempo destabilizzanti per i nostri ragazzi.

In questa fase turbolenta i ragazzi sono alla ricerca di loro stessi, stanno costruendo il proprio senso di identità oltre a sentire la spinta dell’autonomizzazione e dell’indipendenza.

Tutti fattori che li spingono a vivere quel caos creativo che li aiuterà a definirsi e ad entrare nel mondo degli adulti. Inutile dire che il primo luogo, se non l’unico, in cui possano esprimere questo bisogno è proprio la loro stanza.

La stanza dei figli: L’importanza della privacy

La cameretta diventa quindi il luogo in cui il figlio esprime se stesso in autonomia e che diventa spazio vitale e decisionale.

Tenere lontano i genitori dalla stanza è pertanto per i figli un bisogno esistenziale importante che, se violato, diventa causa di scontri titanici.

E’ bene quindi capire come muoversi per ridurre al minimo le possibilità di scontri e incomprensioni.

Il rispetto della privacy per gli adolescenti è molto di più del semplice rispetto delle proprie cose e attività.

Rispettare la privacy del figlio vuol dire rispettare la sua capacità di decidere e di organizzare la sua vita.

La stanza dei figli: Cosa fare?

Quando noi genitori ci troviamo di fronte ad una porta chiusa è il chiaro segnale che non si vuole essere disturbati.

Se c’è bisogno di comunicare qualcosa, allora è opportuno bussare e aspettare una risposta che, anche se brontolona, può aprire la strada al dialogo.

Se, invece, ci si trova di fronte ad una stanza in completo disfacimento che richiederebbe almeno una pulizia sommaria può essere utile negoziare le pulizie settimanali o una rassettata periodica per evitare che si presenti l’ufficio di igiene… Inutile dire che le modalità con cui si proverà a trovare un accordo faranno la differenza. Ampio spazio quindi alla creatività, all’umorismo, alla cooperazione, alla sfida giocosa, ecc.

Andrea Maggio

Tempo di lettura: 1’00”

Foto tratta da: http://www.ilgiornale.it/news/interni/guerra-persa-dei-genitori-contro-disordine-dei-figli-848654.html

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.