Il Rumorista: l’Arte del Rumore

40471

di Simone Buffa

Rumorista. Dai dizionari si definisce rumorista colui che nel settore audiovisivo svolge la specifica mansione di creare e registrare gli effetti sonori di film, telefilm, cartoni animati o altro.

Tutto qui? Niente affatto, anzi è molto di più.

Quella del rumorista potremmo chiamarla…

un’arte.

L’arte del rumore

Il rumorista. Una figura ormai quasi estinta nell’era del digitale.

Maestro di quelle tecniche tra più intriganti del primo cinema americano. Ma anche italiano, per via soprattutto dei doppiaggi dell’epoca delle stesse pellicole americane.

I primi film, infatti, venivano doppiati integralmente, inclusi i rumori.

A dire il vero, i rumoristi sono sempre stati visti forse un po’ forse come i fratelli minori dei veri doppiatori. Di quelli che prestano le voci, insomma.

I rumoristi sono rimasti un po’ nell’ombra nel cinema.

In Italia si ricordano i nomi di Caciuottolo e Sergio Basili.

Quest’ultimo ha rilasciato recentemente un’intervista molto interessante. Un video da cui emerge come questo mestiere sia ormai praticamente scomparso. Non senza lasciar trasparire una certa nota di malinconia.

Almeno, per come lo ha conosciuto lui per decine d’anni, lo stesso Sergio Basili.

https://www.youtube.com/watch?v=JWm6WY8qrEI

 In realtà i rumoristi non sono del tutto scomparsi. Sono cambiati.

In America li chiamano “foley”.

Con software anche gratuiti è possibile costruire una sequenza con una certa facilità, partendo da semplici campionamenti reperibili anche su youtube.

I rumoristi vivono sempre un po’ lontani dai riflettori. Eppure, a dispetto della loro posizione meno appariscente, emerge invece un talento preciso e sommerso, un’attenta tendenza al realistico.

Con espedienti geniali e sempre più raffinati.

Un esempio? Guardate il video:

https://www.youtube.com/watch?v=elcOxmCBr3U

I pugni dei film d’azione sono in realtà colpetti dati a petti di pollo.

La pioggia è una mano che accarezza la sabbia su un piano di plexiglass.

Un qualsiasi “crack” può essere realizzato spezzando del sedano.

Non c’è limite alla sperimentazione.

Il microfono trasforma il momento nel suono che si stava cercando.

In altri termini, i rumoristi potrebbero essere definiti oggi come degli esperti tecnici audio dell’era analogica.

Campionano (e molti continuano a farlo!) suoni in presa diretta, soprattutto rumori ambientali.

Ma gran parte della loro attività consiste nella creazione di nuovi suoni.

Creazione di Nuovi effetti.

Imitazioni e riproduzioni di rumori in “laboratorio”.

Con strumenti e oggetti di fortuna. Suoni ricreati “in cattività”.

Eppure, dannatamente realistici.

Volere Volare

Mi sono immaginato che vita potesse fare una persona così.

Ho vissuto negli anni ’80. E sono sicuro che l’immagine che è venuta in mente a me è apparsa probabilmente anche a molta gente della mia generazione.

Volere Volare.

Ricordo bene quel film. 1991. Pochissimo budget, è vero, ma un gran cuore.

https://www.youtube.com/watch?v=okHnEfNJuro

Immerso talmente tanto nel suo mondo meraviglioso dei suoni dei cartoni animati da diventare cartone animato egli stesso.

Bizzarro e poetico.

Silent Cinema Society

Nel mio girovagare in rete mi sono imbattuto nella Silent Cinema Society.

https://www.silentcinemasociety.org/

Il suo fondatore, Joe Rinaudo si propone di preservare l’arte del cinema muto, in cui all’epoca l’audio era un lunghissimo brano eseguito dal vivo.

E lui, Mr. Joe Rinaudo, signori miei, lo fa servendosi di uno speciale pianoforte modificato, in grado di produrre un’infinità di effetti sonori.

Ma la cosa formidabile di quest’uomo è… non posso dirvelo, gustatevi questo video:

https://www.youtube.com/watch?v=kWVFEVWJMz8

Scuola di Polizia

In tema di rumoristi, non possiamo non citare Scuola di Polizia.

Ed in particolare Michael Winslow, l‘agente Jones.

Non un semplice rumorista.

Michael Winslow esegue tutto con la sua bocca, senza l’ausilio di alcuno strumento.

Il personaggio dell’agente Jones, inizialmente non previsto dal soggetto originale di Scuola di Polizia, fu poi scritto appositamente per il rumorista Michael Winslow.

Si dice, infatti, che l’idea venne quando il regista e gli addetti al casting videro una sua performance dal vivo.

Ecco un simpatico sketch con Michael Winslow:

https://www.youtube.com/watch?v=e9RmFZgNqf0

E in Italia? Girava molto in tv fino a qualche anno, Alberto Caiazza.

https://www.youtube.com/watch?v=wCvwPKReCcg

Davvero impressionante.

Infine, come non concludere con il più grande di tutti i rumoristi?

Signore e Signori, Lino Banfi ne “I Grandi Magazzini”:

https://www.youtube.com/watch?v=NYPYf5NsVK8

Simone Buffa

Tempo di lettura:1’30”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.