Cos’è la postura e perchè è tanto importante?

40234
Si sente molto parlare di postura e della sua importanza.
Cerchiamo di capire realmente di cosa si tratta, altrimenti sarà molto difficile poterla modificare.
La postura è la posizione che ognuno di noi assume, come sta in piedi o seduto, ma anche come si muove.
Potremmo dire che la postura è il risultato di un’equazione molto complessa.
Ma quali sono gli elementi che compongono questa equazione?
Tutto ciò che ha fatto parte della nostra vita.
Il che significa che tutto ciò che ci è capitato in passato può avere influito sulla posizione che assumiamo oggi:
  • I traumi,
  • gli interventi chirurgici,
  • il carattere,
  • lo sport che abbiamo fatto,
  • il lavoro che facciamo,
  • come siamo nati,
  • la genetica,

Tutto ciò influenza la posizione che assumiamo.

Ecco il perché:
  • Un trauma o una frattura, possono cambiare leggermente  la forma o la densità di un osso.
  • Se soffriamo ad esempio di colite o abbiamo avuto delle pleuriti o altro, gli esiti di questi problemi influiranno sulla mobilità di certi distretti corporei, influendo sulla postura.
  • Il carattere di una persona lo si vede anche dal tipo di atteggiamento corporeo.
  • Un intervento chirurgico può lasciare cicatrici che saranno dei punti di minor elasticità.
  • Se hai giocato a calcio per 20 anni avrai subito traumi e sollecitazioni diverse da chi avrà fatto il piastrellista per 40.
È vero che non tutti gli eventi di una vita hanno lo stesso peso.
Capiamo quindi che è difficile riconoscere il motivo per cui un individuo sta in una certa posizione.
Non esiste infatti, un solo motivo, ce ne sono moltissimi che si incrociano e sovrappongono.
Quello che possiamo fare però, è trovare le aree del corpo che si sono maggiormente modificate, la loro qualità, la loro mobilità, e che lentamente stanno modificando la  postura.
La perdita di elasticità, fluidità, morbidezza, di una zona del corpo, determina un cambio di postura sia statica che dinamica.
Quello che ci interessa è trovare quella o quelle aree del corpo che, essendosi modificate qualitativamente, obbligano a un determinato atteggiamento.
Individuare queste aree non è sempre semplice, ma nemmeno tanto difficile.
È fondamentale capire cosa fa lavorare male un articolazione, perché altrimenti non si può andare a lavorare sulla causa del problema.
Una distorsione  alla caviglia può far si che un’articolazione continui a lavorare male.
La distorsione, come evento causale, non esiste più, rimane l’effetto che, se non risolto, continuerà a interferire sulla postura della caviglia, e di conseguenza su tutto il resto.
Bisogna essere in grado di valutare dove il corpo di una persona è cambiato per capire dove bisogna intervenire.
Una mano esperta li trova perché ne sente il risultato.
”Dottore, glielo dico 100 volte al giorno di stare su dritto!!!!”
Mi capita spesso che qualche genitore mi dica che ripete continuamente
al figlio di stare diritto.
Non è sufficiente voler stare dritti per stare dritti. Occorre averla, quella posizione.
Il nostro corpo cerca la comodità.
Se una posizione, anche se corretta, ci costa sforzo, non la otterremo mai, se non nel momento in cui ci pensiamo, quindi quasi mai.
Per avere una postura corretta bisognerà fare degli esercizi in modo che questa posizione  torni ad essere semplice, agevole, naturale.
Se dritti stiamo scomodi non ci staremo mai.
Tempo di lettura: 1’20”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.