Il rapporto di coppia: inizio di un viaggio a due

40645

L’inizio del viaggio a due

L’avvio di una relazione di coppia anche se tipicamente coincide con una fase di grande coinvolgimento e affiatamento, non sempre è scevra da difficoltà o da vere e proprie crisi. Per capire meglio il perché di questa possibilità, può essere utile approfondire cosa si cela dietro l’inizio di un rapporto di coppia.

Tracce del passato

Il nostro modo di stare in coppia, di entrare in relazione con l’altro da noi ha le sue radici nella prima relazione fondamentale della nostra vita: quella con la propria madre o con chi si prende cura di noi.

Le scienze psicologiche hanno messo in evidenza come il rapporto che instauriamo con questa figura di accudimento nei primi anni del nostro sviluppo determini la nostra capacità di creare legami di attaccamento.

In particolare le interazioni che abbiamo fin da piccoli con chi ci fa sentire protetti e accuditi ci porta a sviluppare un’idea del mondo e degli altri che poi riutilizzeremo nelle relazioni future.

Ecco quindi che la vita a due può risultare stimolante, fonte di continue scoperte di sé e dell’altro, basata sulla fiducia reciproca, oppure fonte di ansia, fondata sulla paura e sul controllo.

Incomprensioni e scontri

Anche nelle relazioni appena nate, quindi, è possibile che si rivivano i timori e le frustrazioni che abbiamo già sperimentato in un lontano passato. Queste difficoltà ovviamente mettono a dura prova la relazione di coppia poiché i partner si ritrovano facilmente coinvolti in incomprensioni, scontri di potere e gelosie .

Imparare ad osservarsi

Al fine di comprendere quali siano gli elementi e i condizionamenti che ci rendono difficile il rapporto di coppia, è utile portare l’attenzione al proprio modo di entrare in relazione.

Aspetto, questo, che tipicamente si ripete relazione dopo relazione con le stesse modalità.

E vista la difficoltà nell’osservarsi senza filtri, può essere utile ricorrere al supporto di un terzo che riesca a farci notare aspetti di noi o comportamenti che possano influenzare negativamente il rapporto di coppia.

Attenzione però, difficilmente va bene un amico/a visto che il più delle volte prende le nostre parti.

Andrea Maggio

Tempo di lettura: 1’20’

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.