Sai come educare il tuo cane? Ecco qualche segreto

0
12950

di Fabio Carta

Chi consiglia di premiare, chi di punire.

C’è chi si definisce gentile, dolce, chi ama definirsi capobranco!

Chi risolve meditando e chi ama essere autoritario o violento.

C’è pure chi ti svela il metodo con il quale sono stati educati Lassie, Rin Tin Tin e la banda Bassotti…

Tutti che svelano “il metodo infallibile per educare il tuo cane!”

È molto semplice basta un clik!

Lascia la tua email qui sotto e riceverai 3 video GRATIS… (che poi proprio gratis non sono!)

Ma questo è un altro discorso…

Tutti capaci di risolverti qualsiasi problema tu abbia:

Non viene quando lo chiami?

Tira al guinzaglio?

Salta addosso a te o ai tuoi ospiti?

Subito dopo aver acquistato il tuo bel video corso sarai in grado di fare cose inenarrabili: sarai in grado di risolvere i problemi del tuo cane con la forza del pensiero, ma non è finita qui, educherai tutti i cani che incontrerai con un semplice sguardo, trasferirai loro l’educazione con un semplice upgrade!

Come Neo in Matrix…

Vista la mole di metodi miracolosi propinati online e non…

Ho preso una decisione voglio “collaborare”, si!

Sono disposto a “collaborare”,

ti svelerò la verità, tutta la verità niente altro che la verità…lo giuro!

Chiedo solo di cambiare identità, essere trasferito con tutta la mia famiglia in un luogo sicuro, anche all’estero, preferisco i tropici con vista sul mare e accesso indipendente in spiaggia privata e che mi venga garantita protezione per gli anni a venire.

…mica male come richiesta!

Bene sono pronto a dirti la verità su come educare il tuo cane!

Ovviamente è la mia verità, di fatto ogni uno possiede la sua…

Tenetevi forte… NON! E ripeto NON esistono metodi infallibili o assoluti…

Ecco l’ho detto!

Nessuna pozione magica, nessun sistema di tutti i sistemi, nessuna metodo assoluto.

Non ci sono metodi migliori di altri, ogni individuo sviluppa la conoscenza a cui ha accesso in modo diverso e personale.

Immagina dieci persone che fanno un corso di public speaking tenuto da Barak Obama o un corso di guida sportiva con Lewis Hamilton, sia nel primo che nel secondo corso ogni partecipante svilupperà e migliorerà secondo le proprie capacità e necessità, nessuno dei partecipanti diventerà bravo quanto l’insegnante e i dieci partecipanti saranno abili e avranno migliorato le proprie capacità in modo differente.

Concordi?

Negli anni ho incontrato tanti cani e tante persone di razze diverse dall’Alano al Chiuhahua, dal Veneto al Colombiano passando per l’Australiano.

Alti, bassi, con manti lunghi e corti, sicuri e insicuri, aggressivi, agili, impacciati e temerari, l’elenco potrebbe non finire mai ma tutti avevano ed hanno una cosa in comune, un filo conduttore che li lega tutti…

La diversità, l’unicità, che siano cani o persone siamo tutti uguali nella nostra diversità!

Noi come i nostri amici cani abbiamo ognuno il nostro carattere, abbiamo vissuto e viviamo esperienze diverse e rispondiamo sia organicamente che per esperienza in modo diverso alle stimolazioni.

Mi spiego meglio, conosci il gioco del passaparola o telefono senza fili, penso si possa chiamare in entrambi i modi…

Si gioca quando si è in molti, più si è meglio è!

In sostanza devi comunicare al tuo vicino: una parola o una frase o una sequenza di movimenti, decisa dal primo della fila, che poi sarà resa pubblica dall’ultimo

Molto spesso il risultato, l’informazione che arriva all’ultimo è molto differente da quello iniziale.

Perché accade questo? Ve la siete mai posta questa domanda?

Accade perché:

  1. Prestiamo attenzione a cose diverse.
  2. Processiamo le informazioni in modo diverso.
  3. Eseguiamo, agiamo in modo diverso.

Molto semplice!

Quindi quando ci propongono soluzioni super risolutive, soluzioni che risolvono tutto o che si adattano a tutto, dovete sapere che non è proprio così, in TEORIA, tutti super risolutori, super efficaci con super metodi!

Ma in pratica?

In pratica proprio per la diversità di cui abbiamo parlato prima, gli approcci sono tutti validi e tutti sbagliati, dipende dal cane e dalla persona, dalla loro capacità d’apprendimento, dalla loro capacità di mettersi in gioco e modificare i propri comportamenti, che detto cosi sembra facile ma poi a farlo è un altro sport…

In soldoni, a quanto deve ammontare questo cambiamento? 

Perché proprio per quanto detto prima riguardo all’unicità di ogni individuo, ogni gesto, azione, atteggiamento nuovo deve essere sostenibile nel tempo per l’organismo che lo produce che abbia la coda o no!

Quindi alla fine della fiera si deve trovare il giusto compromesso tra nuovi comportamenti e personalità individuale, un’alchimia perfetta che se non dosi bene rischi di spersonalizzare l’uno o l’altro…

Ovviamente escludendo l’utilizzo di approcci violenti, questi non li prendiamo proprio in considerazione… per motivi che è inutile discutere in questo momento.

Per concludere con il consiglio dei consigli:

Impara a conoscere te stesso, fai lo  stesso col tuo cane, sii obiettivo e realista nel determinare i traguardi da raggiungere per una convivenza serena e felice insieme.

Ovviamente diffida da chi ti propone soluzioni, che non tengono conto dell’unicità di ogni individuo e propone soluzioni rigide e protocolli standard per il raggiungimento di obiettivi non personalizzati.

Fabio Carta

Tempo di lettura: 1’40”

Foto tratta da: https://www.donnamoderna.com/lifestyle/pets/prendere-un-cane-motivi-cosa-comporta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.