Se il recupero delle energie è un problema

93824

Integratori e sport: Quando si finisce un’attività sportiva in genere non si hanno più forze. E questo rientra nella normalità. Il problema è quando non si hanno le forze e ancora non si è fatto nulla.

Parliamo di astenia…

Il recupero delle energie dopo uno sforzo fisico (allenamento sportivo ad esempio) è una esigenza che non ha età. Riguarda tanto il “brizzolato”, quando il giovanissimo. Tanto lo sportivo, quanto l’uomo sedentario che si iscrive in palestra a giugno.

Problemi diversi sono quelli dovuti dall’astenia, la sindrome da fatica cronica, o da stress psicofisico, spesso anche causati dal cambiamento di stagione.

Per astenia si intende una condizione in realtà molto comune, potremmo spiegarla come una totale mancanza di energia, sia fisica che mentale. Un campanello d’allarme? Non migliora con il riposo!

Spesso si usano anche altre parole per descriverla, come “stanchezza”, quando esagerata e ingiustificata, oppure totale assenza di forze, che si accompagna a nessuna voglia di svolgere i compiti di ogni giorno, con anche difficoltà di concentrazione.

Cosa fare?

In tutti questi casi si può rivelare di grande aiuto una integrazione specifica.

In particolare che:

  • Contribuisca ad aumentare il glicogeno nel muscolo, migliorando la performance fisica e riequilibrando l’equilibrio idrosalino
  • Ottimizzi il lavoro del muscolo nel tempo
  • Favorisca il recupero della forza e della resistenza muscolare

Ne esistono molti in commercio in varie formulazioni. Si ricorda però che gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano. Alcuni integratori non devono essere somministrato a pazienti che siano allergici ai pesci ed ai crostacei. Prima di assumere gli integratori è sempre bene consultare un medico per evitare interazioni con farmaci

Redazione Men’s Life

Tempo di lettura 50″