Sistema pensionistico misto: ci perdo o guadagno?

27104
Io Investo
Sistema pensionistico: 

I diversi sistemi pensionistici si dividono in:

  • sistema contributivo e
  • sistema retributivo

ma è possibile, a seconda di quando si è iniziato a lavorare, di non rientrare né nell’uno né nell’altro.

Nel sistema retributivo, il calcolo della pensione, avviene in base alle ultime retribuzioni, di conseguenza più sono alte sul finale e più l’assegno pensionistico sarà alto.

Nel calcolo contributivo, invece, le pensioni sono più basse, questa differenza è data dall’utilizzo di criteri differenti.

Con il sistema contributivo si calcolano tutti i contributi versati,

Nel sistema retributivo non importa la qualità del contributo ma la quantità.

In questo confronto tra il sistema contributivo e quello retributivo, il primo è solitamente più svantaggioso.

Ma come facciamo a sapere in quale sistema ricadiamo?

Dipende dalla data del primo versamento dei contributi.

Se si è iniziato a versare dal 01/01/1996 allora si ricade nel contributivo.

Se prima di tale data si hanno dei contributi allora si è o nel sistema retributivo o nel sistema misto.

Quindi tutti coloro che prima del 31 dicembre 1995 hanno un’anzianità contributiva.

Non bisogna avere solo contributi ma, per calcolare la pensione con il sistema misto, è necessario che questi contributi non superino un certo ammontare altrimenti, e per fortuna, si ricadrà nel sistema di simulazione calcolo pensione retributiva.

I contributi per il calcolo pensione mista prevede che prima del 1995 si abbiano dei contributi ma che essi non siano superiori ai 18 anni. Così si ricadrà in tale sistema misto.

Prima della riforma Fornero il calcolo pensione col sistema misto prevedeva che si sommassero tra loro in maniera diversa due o tre quote.

Ad oggi con il sistema misto si può andare in pensione di vecchiaia all’età di 66 anni e 7 mesi e 20 anni di contributi.

Ecco un esempio del calcolo della pensione mista prendendo in esame un uomo nato nel 1965 e che ha iniziato a lavorare dal 1985.

In questo esempio la pensione sarà mista perché ha solo 11 anni di contributi prima del 1996 (ipotizzando che continua a lavorare e che abbia un reddito di circa 20.000€ annui riuscirebbe ad andare in pensione anticipata nel 2028).

In questo caso se non si pensa a misure integrative si avrà una pensione misera per questo è meglio sempre ricorrere ad un calcolatore pensione sistema misto.

Ecco quanto sarebbe la pensione del nostro lavoratore preso in esempio:

Sapere quando si andrà in pensione e di quanto ammonterà l’assegno pensionistico è fondamentale per capire quali pianificazione occorre fare per vedere la propria pensione aumentare e vivere un’anzianità più serena!

Io investo

Tempo di lettura: 1’20”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.