La vela italiana in Coppa America e Vendee Globe

62588

di Pierfrancesco Pierangelini

Grande spettacolo ma anche soddisfazioni per la vela italiana nelle due tra le più importanti  competizioni veliche dell’anno.

La vela italiana: Vendee Globe

Abbiamo da poco il vincitore della Vendee Globe con un finale veramente incredibile e appassionante.

Infatti, dopo il giro del mondo e migliaia di miglia percorse, la regata era ancora apertissima a sole 200 miglia dall’arrivo alle Sables d’Olonne.

Il primo ad arrivare in tempo reale è stato il francese Charlie Dalin, ma la vittoria è andata a Yannick Bestaven, francese pure lui, grazie al fatto che godeva di alcune ore di abbuono per essere stato deviato dal suo percorso per andare in soccorso di Kevin Escoffier, la cui barca era affondata nell’Atlantico.

Incredibile è stata anche la vicenda del velista tedesco Herrmann, che era favorito, ma a meno di 100 miglia dall’arrivo ha urtato un peschereccio danneggiando la barca e dovendo rallentare la corsa.

Grande soddisfazione per la vela italiana per il piazzamento dell’unico velista italiano in gara:

Giancarlo Pedote con la imbarcazione Prysmian Group.

Pedote, alla sua prima partecipazione alla competizione, si è classificato ottavo, ottenendo un risultato mai raggiunto prima da nessun velista italiano, avendo lottato fino all’ultimo per le prime posizioni.

La vela italiana: Coppa America

Nelle acque del Golfo di Hauraki ( Nuova Zelanda) si sta svolgendo la Prada Cup, il cui vincitore avrà il diritto di contendere ai neozelandesi la 36^ Coppa America.

La prima fase eliminatoria ha visto la vittoria del team inglese Ineos che si è conquistato il diritto di andare in finale della Prada Cup.

Il team inglese, che aveva molto deluso nelle gare preliminari di dicembre, ha stupito tutti battendo i nostri di Luna Rossa, mente gli americani di American Magic si sono dovuti ritirare, avendo subito una terribile scuffia in una delle regate con Luna Rossa (vedi foto).

La loro imbarcazione ha subito gravi danni essendo mezza affondata, ma con un lavoro incredibile sono riusciti comunque a gareggiare la semifinale con Luna Rossa.

La semifinale ha visto la vittoria netta, per 4-0, del team italiano.

Luna Rossa in semifinale ha mostrato di aver compiuto molti passi avanti in termini di velocità, migliori sono state le partenze e tutte le manovre eseguite alla perfezione, rimanendo sempre in testa dall’inizio alla fine delle regate.

Certo gli americani sono stati  anche svantaggiati dal danno subito e tornano mestamente a casa prima di tutti.

Adesso Luna Rossa avrà 13 regate di finale di Prada Cup per dimostrare di essere il team più forte e sfidare i neozelandesi.

Pierfrancesco Pierangelini

Tempo di lettura: 1’30”

Foto tratta da: https://www.ilpost.it/2020/12/17/luna-rossa-americas-cup-2021/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.