Temptation island , la TV e la crisi del maschio latino

42879

Temptation island , la TV e la crisi del maschio latino

Una location da sogno, un gruppo di coppie più o meno datate e più o meno in crisi. Isolati in un resort a cinque stelle, le storie di giovani uomini e donne vengono messe alla prova inserendo un elemento vecchio come il mondo, la tentazione rappresentata da altrettanti esemplari maschili e femminili giovani, belli e intriganti.

Nel villaggio delle tentazioni le coppie vengono separate e lasciate libere di vivere una sorta di pausa, un momento di riflessione tra giochi, cene, bagni di sole e di mare.

Sul fronte delle donne gli antagonisti, un tripudio di pettorali, addominali scolpiti, tatuaggi, piercing e fascino macho.

Su quello degli uomini le pretendenti con seni scultorei, lati b scolpiti, labbra morbide e piene.

Tutti in costume da bagno, bikini, trikini e perizoma.

La sera tutti vestiti come per andare in discoteca, tra falò sulla spiaggia, aperitivi e aria da movida.

Intorno centinaia di telecamere pronte a riprendere ogni debolezza, mancanza o segno di cedimento.

I video dei fedifraghi vengono poi mostrati alle coppie registrandone le reazioni. Un reality crudele e impietoso che può portare anche alla fine di storie che duravano da anni.

In questa edizione  uno dei primi a crollare è stato tale Oronzo, partito col tipico piglio del macho italico, galletto nostrano a cui tutto dovrebbe essere permesso solo perché maschio.

La fidanzata stufa di un atteggiamento seguito non solo in tv ma anche a casa, al primo video incriminante ha prima imbastito un finto appuntamento di rappresaglia con un bel pretendente, poi in un incontro faccia a faccia, lo ha mollato senza tanti complimenti.

Oronzo dopo minacce di sfracelli è crollato chiedendo in lacrime perdono alla bella Valentina.
Il macho latino ha ceduto su tutta la linea tra pianti, lacrime e sospiri.

Una figura meschina che a detta di molti aficionados del programma avrebbe meritato l’abbandono immediato.

Peccato che la ragazza se lo sia ripreso anche se con qualche dubbio. Ma quello che è emerso maggiormente è il carattere, la forza, la determinazione della bella partner, Valentina, capace di infliggere una sonora lezione al macho de noantri.

Capita spesso di vedere donne forti, più forti dei maschi così fragili e in crisi.

Questo non solo nei reality ma anche nella vita di tutti i giorni. Le ragazze studiano meglio e di più, sembrano avere le idee più chiare sui propri obiettivi e desideri compreso quello di avere vicino compagni meno fragili e inconcludenti.

Nell’epoca delle quote rosa queste donne sanno essere spesso, compagne, amanti, mogli, madri, figlie, non solo amorose ma anche capaci di vedere e costruire il proprio futuro.

Al loro fianco non c’è spazio, talvolta, per gli Oronzo di turno.

Eterni bambini alla ricerca di se stessi. Uomini mai maturati, edonisti all’eterna ricerca del nulla, frequentatori seriali di discoteche e magari di reality televisivi anche quando per raggiunti limiti di età dovrebbero starsene a casa.

Servirebbero invece anche all’Italia che verrà, più maschi nel senso buono del termine, uomini veri, determinati e concreti capaci di essere uno dei pilastri portanti della coppia che hanno scelto di formare.

Per fortuna ce ne sono ancora

Ancora non sono estinti, studiano, lavorano, si impegnano anche se probabilmente per lo più evitano di andare a fare figure meschine in televisione come quella di Oronzo simbolo mediatico del tracollo del maschio latino.

Claudio Razeto

Tempo di lettura: 1’30”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.