Trasforma la tua vecchia casa in una SMARTHOME con l’Ecobonus 110%

0
43241

di Andrea Rotta

Ecobonus:

Il nuovo decreto permette di rendere efficienti le abitazioni e i condomini con una detrazione totale della spesa che può anche essere acquistata da ente terzo.

In questo modo oltre a non pagare gli interventi ci sarà una riduzione dei costi della bolletta.

Ecobonus: Come funziona il decreto rilancio?

Il Superbonus è un provvedimento approvato all’interno del Decreto Rilancio, pubblicato in Gazzetta ufficiale il 19 maggio.

L’obiettivo è appunto, rilanciare l’economia italiana, in particolare l’edilizia.

Questo incentivo sarà stanziato per chi avvierà lavori di efficientemente energetico o prevenzione antisismica a partire dal 1° Luglio fino a Dicembre 2021.

Tre sono le modalità per avere accesso a questo bonus di 110%, la prima è la cessione del credito, poi lo sconto in fattura ed infine la detrazione fiscale nella dichiarazione dei redditi in 5 rate annuali.

Gli interventi potranno riguardare sia i condomini che le singole unità immobiliari adibite ad abitazione principale e anche gli istituti autonomi di case popolari.

Ecobonus: Quali soni gli interventi che passano al 110%?

Come indicato nell’Art 119, Comma 1 del Titolo VI del Decreto Rilancio si riportano di seguito gli interventi per cui è possibile ottenere l’incentivo:

  • Isolamento termico delle pareti o dei solai con incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio.
  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffreddamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A.
  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffreddamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore.
  • Fotovoltaico e colonnine di ricarica per veicoli elettrici

Il superbonus si estende anche alla spesa sostenuta per l’installazione di impianti solari fotovoltaici su condomini o prime case, a condizione che l’impianto sia realizzato congiuntamente all’isolamento o alla sostituzione del generatore d’impianto.

La stessa situazione la ritroviamo per l’installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici, per le quali è possibile accedere al bonus subordinando però l’intervento alla riqualificazione dell’involucro o alle modifiche all’impianto.

Ecobonus: Come ottenere il Superbonus?

Per poter accedere all’aliquota del 110%, il Decreto richiede che gli interventi di riqualificazione di involucro e impianto garantiscano il miglioramento di almeno due classi energetiche sia per i condomini che per le singole abitazioni sui quali verranno realizzati.

Il salto di classe dovrà poi essere dimostrato con la redazione dell’Attesta di Prestazione Energetica (APE).

Tabella riassuntiva

Andrea Rotta ingegnere e autore dei libri  “SMARTHOME” e “ARIA PULITA”.

Da più di 20 anni progetta il risparmio energetico nelle abitazioni ed è specializzato in SMARTHOME, le CASE INTELLIGENTI.

Le case a basso consumo energetico dove l’aria all’interno è più sana, pulita e salubre e le bollette del gas sono a zero.

www.andrearotta.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.