Anche i cani hanno mal di testa!

41027

Fabio Carta

Anche i cani hanno mal di testa? Ti sei mai posto questa domanda?

Io si, e mi sono dato una risposta.

Quando è stata l’ultima volta che hai avuto mal di testa?

Che sia stato un cerchio alla testa, dolore alle tempie o cervicale, vale uguale.

Io quando ho mal di testa non riesco a pensare, non sono sereno, sono distratto, irritabile e frustrato, nel migliore dei casi non riesco a rendere al meglio, nel peggiore non riesco proprio a far nulla.

E tu?

Sei sempre al top o anche tu hai giornate no?

Giornate nelle quali sei sottotono, svogliato o demotivato.

Ora, che sia mal di testa, spossatezza o sbalzi d’umore, può capitare a tutti di non essere al massimo.

Quando capitano queste giornate o comunque quando ci troviamo in una di queste condizioni più o meno invalidanti, lo rendiamo noto e, chi ci circonda sa che non siamo al meglio e che per quel giorno le cose andranno diversamente.

Se condividi la vita con un cane le cose si complicano.

Io sono circondato da cani da sempre.

La mia prima cagnolina, l’ho avuta a circa 5 anni, ma quella col la quale ho cominciato questa avventura l’ho incontrata nel 1994, fai i conti tu…

Nessuno dei cani che ho conosciuto in tutti questi anni mi ha mai detto “mi sento male, oggi non mi va” oppure “oggi non è giornata facciamo la prossima volta” …

Spesso mi è capitato di interrompere lezioni o addirittura di non cominciarle nemmeno perché il cane non era in forma.

Un errore comune è quello di dare per scontato che loro siano in forma o che debbano essere sempre attenti e puntuali.

Ma se ci pensi bene anche i cani possono avere il mal di testa o una giornata no, una giornata dove sono giù di corda.

Come facciamo a capirlo?

Diagnosticare, un leggero mal di testa è complicato, anche il veterinario più bravo del mondo non può riuscirci, e purtroppo rimane sempre il problema che il cane non ci può dire: “oggi non mi va ho mal di testa…”

Cosa possiamo fare?

Una cosa c’è, e come tutte le cose che si possono fare richiede impegno, dedizione e amore.

Possiamo imparare a conoscerlo!

Conoscere nel profondo il suo carattere, i suoi stati d’animo, il suo comportamento in tutte le sue sfumature, ci mette nella posizione di poter comprendere quando non è in forma, perché’ avremo ben chiara la differenza tra quando è in forma da quando non lo è!

Conoscerlo a fondo significa riuscire a comprendere e prevedere i suoi bisogni, i suoi atteggiamenti, gli stati d’animo, la sua vivacità ogni minimo cambiamento possa suggerirci che non è il momento o non è giornata, peggio ancora c’è qualcosa che non va.

Fai molta attenzione però a non cadere nella trappola.

Conoscerlo a fondo non significa che dobbiamo eccedere in attenzioni o premure nei suoi confronti altrimenti saremo responsabili di tutta una serie di comportamenti che comprometteranno l’equilibrio della relazione.

Come ho già detto non è facile, ci vuole impegno, applicazione, metodo e amore, tanto amore, ma se hai un cane e stai leggendo questo articolo sei già sulla buona strada.

#pensaconlacoda

Fabio Carta

Tempo di lettura: 2’00”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.