Cibo e tumori: che legame c’è?

40298
Scarica il podcast dell'articolo

Esistono cibi in grado di prevenire o di provocare un tumore? Scopri cosa dice la scienza sul legame tra cibo e tumori

Sul legame tra cibo e tumori circolano molte informazioni. Spesso si esaltano le proprietà di alcuni cibi che si dice siano in grado di prevenire i tumori. Altri cibi, invece, vengono demonizzati ed etichettati come cancerogeni. Ma cosa c’è di vero?

Cibo e tumori – I “supercibi”

Si sente parlare di “subercibi”, ovvero cibi che hanno particolari proprietà, in grado di apportare enormi benefici a chi li consuma. Tra questi cibi ci sono, ad esempio: aglio, cipolla, limone, curcuma, zenzero, tè verde, fibre e frutti rossi.

Bisogna sottolineare, però, che a livello scientifico le proprietà antitumorali di questi cibi non sono confermate.

La scienza ci dice che non è possibile prevenire i tumori semplicemente adottando una dieta in particolare, neanche consumando supercibi in abbondanza e per lungo periodo.

Anche se non esiste una specifica dieta anticancro, l’alimentazione costituisce comunque un’importante arma di prevenzione.

Seguire un’alimentazione equilibrata e ben variata che assicuri tutti i nutrienti necessari per la salute del sistema immunitario, come la dieta mediterranea, potrebbe essere utile per prevenire alcuni tipi di tumore.

Cibo e tumori – Attenzione agli eccessi

Un’eccessiva assunzione di grassi, soprattutto di origine animale, è stata messa in relazione con una maggiore incidenza di tumori, in particolare quelli del tratto digerente e quelli correlati agli ormoni come il tumore alla mammella e della prostata.

L’International Agency for Research on Cancer (IARC) dell’OMS ha inserito le carni lavorate tra i cancerogeni e le carni rosse tra i probabili cancerogeni. Ma è importante sottolineare che, come dichiara la stessa IARC, la cancerogenità della carne è legata alla quantità assunta. Quindi un consumo settimanale inferiore a 500 g di carne rossa non costituisce un pericolo per la salute

Una dieta variata il consumo di carne rossa una o due volte la settimana, scelta fra i tagli con meno grassi, e alternata ad altre fonti proteiche non espone quindi a rischi. Un’ulteriore conferma di quanto sia importante tornare alla dieta mediterranea tipica della tradizione italiana.

Fondamentale è seguire uno stile di vita sano

A questo proposito l’OMS suggerisce alcuni comportamenti da seguire per preservare il nostro stato di salute, non solo per prevenire i tumori:

  • Ridurre il peso corporeo in eccesso;
  • Fare attività fisica regolarmente;
  • Limitare alimenti molto calorici e le bevande zuccherate;
  • Assumere 5 porzioni di frutta e verdura, evitando le amidacee (es. le patate);
  • Moderare l’assunzione di carni rosse e conservate;
  • Moderare l’uso di alcolici;
  • Limitare l’uso di sale (5 g al giorno massimo) e di cibi conservati con il sale;
  • Assicurarsi l’apporto di tutti i nutrienti.

Fonte: Humanitas

Redazione Men’s life

Credits immagine: <a href=’https://it.freepik.com/foto/cibo’>Cibo foto creata da DCStudio – it.freepik.com</a>

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.