Hai mai pensato di visitare la città di Rouen?”

40807
Scarica il podcast dell'articolo

di Manolo Rufini

Soprannominata da Victor Hugo la “città dei 100 campanili”, Rouen è una città d’arte e di storia che conserva il suo passato senza rinunciare al presente.

In un vostro tour della Normandia è la tappa che non deve assolutamente mancare,  una di quelle città francesi da vedere almeno una volta nella vita! Una passeggiata nel suo antico centro medievale è come una passeggiata nel tempo.

C’è tanto da vedere, visitare la città di Rouen, è come fissare un appuntamento con la storia in ogni momento, dal Medioevo ai tempi moderni.

La città di Rouen evoca la storia di Giovanna d’Arco, le immagini della cattedrale immortalate da Claude Monet, le imperiture opere di Gustave Flaubert, Pierre Corneille e Théodore Géricault, senza dimenticare gli impressionisti come Pissarro e Sisley.

Capitale della Normandia, è nota come “città museo”, famosa non solo per le sue case a graticcio e le sue chiese gotiche nel centro della città, ma anche per i suoi musei traboccanti di opere d’arte. Insomma tanti ottimi motivi per visitare la città di Rouen, in uno o due giorni o per un weekend lungo.

La Cathédrale Notre-Dame et l’église Saint Maclou

Il centro della città è magnifico. Se decidete di visitare la città di Rouen è impossibile non recarsi alla cattedrale dedicata a Notre-Dame.
Non rimarrete indifferenti alla bellezza della sua facciata, le sue grandi navate gotiche e la sua maestosa guglia di 151 metri che è la più alta in Francia!

All’interno vi aspettano enormi colonne, vetrate del XIV secolo e le tombe di personaggi importanti della storia francese.

Sembrerebbe anche che sia qui che riposi il cuore di Riccardo Cuor di Leone, il famoso sovrano inglese.

La chiesa di Sainte Maclou è il cuore del quartiere degli antiquari. Questa chiesa e la sua piazzetta sono un must. Costruita tra il 1436 e il 1521 in stile gotico fiammeggiante, offre dettagli raffinati e ricchi come motivi che somigliano a dei pizzi ricamati.

E’ famosa in particolare per il suo portico a cinque arcate e per le belle vetrate quattrocentesche. Furono smontati e rimontati dagli abitanti di Rouen durante le due guerre mondiali, per evitare che venissero danneggiati.

La Maison qui penche – la casa che pende

Ex bed and breakfast, si dice che l’inclinazione di questa casa sia dovuta alla creazione del piazzale di Place Barthélémy e alla distruzione di vecchie case a schiera.

Inoltre, la Casa Pendente di Rouen offre una notevole architettura a graticcio con colori originali e intatti.

La casa non si può visitare all’interno. Da qui parte una bellissima passeggiata nel cuore del quartiere dell’antiquariato, un must per chi decide di visitare la città di Rouen, che è un vero museo a cielo aperto con vecchie case e botteghe di mestieri d’altri tempi: corniciai, restauratori, rilegatori e tanti altri scandiranno il vostro viaggio nel passato.

La rue des Chanoines

Visitare la città di Rouen significa anche prendere la direzione di rue des Chanoines. Una delle piccole meraviglie di Rouen ma anche la via più stretta della città.

Serviva da scorciatoia ai canonici per raggiungere la cattedrale, è larga meno di un metro in basso mentre in alto le case quasi si toccano. Vi divertirete a scattare molte foto!

A questo punto potrete fare una pausa pranzo e poi riprendere a visitare la città di Rouen. Andate alla locanda più antica di Francia: la Couronne. È il luogo ideale per un pasto di mezzogiorno, un tè o un pasto gourmet la sera. Dalla sua creazione nel 1345 e nel tempo, Salvador Dalì, Grace di Monaco, Jacques Chirac e centinaia di personalità dello sport, della politica e del cinema hanno varcato la soglia di questo stabilimento.

Le grande Horloge

Quale luogo rappresenta meglio Rouen? Alla fine della Rue du gros horloge completamente pedonale si trova il Gros Horloge.

Senza dubbio una delle cose emblematiche da vedere quando si decide di visitare la città di Rouen. Questo orologio astronomico è stato realizzato nel XIV secolo ed è uno dei più antichi e belli d’Europa. In effetti, il suo funzionamento è molto complesso e presenta rappresentazioni allegoriche molto belle.

Le Parlement de Normandie

Magnifico esempio di architettura civile medievale, il Parlamento di Normandia fu costruito nel 1508-1509. La sua meravigliosa facciata cinquecentesca presenta tipiche decorazioni rinascimentali.

Nel cortile principale, gli scavi archeologici hanno portato alla luce, nel 1976, il più antico monumento ebraico dell’Europa occidentale, la Maison Sublime, costruita intorno al 1100. Oggi il Palais de Justice, il Parlamento della Normandia, ospita i tribunali di Rouen.

La Collina di Sainte Catherine

Vogliamo visitare la città di Rouen senza ammirarla dall’alto? Allora non perdetevi il panorama dalla collina di Sainte Catherine. Situata a circa 1,5 chilometri dal centro, la collina è il luogo ideale per ammirare la città: il panorama è mozzafiato, soprattutto al tramonto, quando gli ultimi raggi brillano tra le guglie della Cattedrale e fanno risplendere a sua volta la Senna e i suoi ponti.

Manolo Rufini 

Tempo di Lettura: 4’30”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.