Non si può andare per mare senza conoscere, almeno, alcuni elementi di meteorologia. Questa è una materia complessa pertanto, in queste puntate dedicate, ci limiteremo a illustrare le nozioni basilari in maniera semplificata.

L’atmosfera terrestre ha due stati fondamentali: alta e bassa pressione (pressione=peso dell’aria).

L’alta pressione è caratterizzata da aria più fredda e più densa e generalmente secca (poca umidità nell’aria) e quindi è sinonimo di mancanza di precipitazioni e bel tempo.

La bassa pressione è invece caratterizzata da aria meno densa, più calda e umida che tende a salire richiamando aria da fuori più fredda che può generare precipitazioni e quindi cattivo tempo.

metereologiaIl vento tende a muoversi verso le aree a bassa pressione (aria calda che tende a salire) mentre esce da quelle ad alta pressione.

Il movimento rotatorio della terra tende a spostare e ruotare il vento

Pertanto nell’emisfero settentrionale nelle zone di alta pressione il vento tende a girare in senso orario mentre nelle zone di bassa pressione assume una rotazione antioraria come mostrato nella figura seguente.

Quindi, in sintesi, una pressione in discesa rilevata dal barometro indica l’approssimarsi di brutto tempo mentre, viceversa, l’aumento della pressione indica l’arrivo del buon tempo.

Inoltre, dalla osservazione della direzione del vento, in base a quanto detto prima, possiamo individuare dove si trovano il centro delle aree di alta e bassa pressione ( Legge di Buys Ballot).

Il vento agisce sul mare creando, in funzione della sua intensità, delle onde nella direzione del vento, le onde generate dal vento che soffia localmente vengono dette onde vive mentre quelle provenienti da altre zone vengono denominate onde morte o lunghe.

Pierfrancesco Pierangelini

Tempo di lettura: 1’20”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.