Roma world e il gruppo storico romano

0
4090

di Fabio Bandiera

Roma world e il gruppo storico romano:

Inaugurato a luglio negli spazi adiacenti a Cinecittà World il parco tematico Roma World, segno tangibile di una ripartenza voluta fortemente dal gruppo guidato dall’Amministratore delegato di Cinecittà World Spa Stefano Cigarini.

Un portale pronto a catapultare i visitatori indietro nel tempo, un viaggio a ritroso di duemila anni con tanto di villaggi e accampamenti romani.

Una struttura immersa nel verde e a contatto con la natura.

Il parco ci riporta nell’Antica Roma dove sarà possibile vestire, mangiare e dormire come gli antichi Romani.

Diventare Gladiatore per un giorno, fare shopping tra le bancarelle dell’antico mercato, stabilire un rapporto speciale con gli animali della fattoria.

Ammirare il volo dell’aquila e di altri spettacolari rapaci, correre sulle Bighe di Ben Hur, immergersi nel bosco e vivere un’esperienza unica, lì dove tutto ebbe inizio.

GRUPPO STORICO ROMANO

Un grande lavoro organizzativo e strutturato che ha visto spendersi in prima persona il Gruppo Storico Romano.

Associazione culturale apolitica nata nel 1994 dalla passione del suo fondatore e storico presidente Sergio Iacomoni, alias Nerone.

Consulente nella messa in opera del parco Nerone ha collaborato sia sull’allestimento che sulla logistica.

Lo abbiamo contattato per farci accompagnare per mano alla scoperta delle meraviglie del neonato parco e per approfondire gli aspetti salienti del gruppo da lui fondato.

Buongiorno Sergio, partiamo dal Roma World: che tipo di attrazione è? Com’è strutturato? In che modo tu, in qualità di presidente, hai collaborato a definirne i contenuti tematici?

Roma Word è un parco a tema dell’antica Roma, non ha le pretese di essere filologico perché comunque rimane un’area principalmente di divertimento.

Tieni presente che è in via di espansione quindi il prossimo anno sarà ancora più grande e interessante, io ho collaborato nella realizzazione del parco sia come consulente che come realizzatore costruendo le strutture presenti

Il Gruppo Storico: com’è nato e che finalità si pone?

Nasce 26 anni fa come un’associazione di svago e poi piano piano negli anni si è maggiormente curato dell’aspetto filologico.

Ci siamo serviti di un comitato scientifico di professori dell’Università di Tor vergata e adesso le finalità sono quelle di ricostruire e riproporre sia oggetti che situazioni di vita romana che abbracciano le epoche dal I secolo d.C. fino al II secolo d.C.

Com’è strutturato?

Il gruppo è diviso in diverse sezioni, ognuna si occupa di uno specifico argomento.

I settori sono:

  • Antropologia sociale,
  • Legio 11ª Claudia,
  • Scuola Gladiatori Roma,
  • Gruppo dei Senatori,
  • Danzatrici,
  • Vestali e
  • Pretoriani

Abbiamo anche un settore che si occupa di attività teatrali

Quali sono gli eventi clou della vostra programmazione annuale? Come si svolgono?

I nostri eventi principali sono:

  • il Natale di Roma
  • le Idi di marzo e
  • Spqr

Il Natale solitamente lo celebriamo a ridosso del 21 aprile mentre le idi di marzo il 15 marzo e SP QR solitamente l’ultimo weekend di ottobre.

Il Natale di Roma si svolge in 2-3 giorni ma l’evento principale di solito, la domenica più vicina al 21 aprile, consiste in un grande corteo con migliaia di ri-evocatori provenienti da tutta Europa.

Per questo evento abbiamo ricevuto diverse medaglie e riconoscimenti anche dal presidente della Repubblica nonché l’alto patrocinio del Parlamento europeo.

L’evento è finanziato quasi interamente dal Gruppo Storico Romano e siamo arrivati alla 20ª edizione

La scuola di Gladiatori, com’è organizzata?  

La Scuola Gladiatori è organizzata come una vera e propria palestra, la gente viene ci si allena due volte a settimana e negli gli anni si passa di grado avanzando come le cinture del karate.

L’addestramento è finalizzato soprattutto ad ottenere un combattimento spettacolare senza farsi male nonostante ciò spesso capitano piccoli incidenti, fratture tagli e contusioni varie per cui è richiesta sempre la massima preparazione.

Avete anche un Museo, cosa vi è custodito?

Nel nostro museo si possono osservare circa 300 oggetti ricostruiti e tutti funzionanti.

La particolarità di questo museo e che gli oggetti si possono toccare, forse l’unico museo in Italia dotato per le persone sordomute e cieche che spesso vengono a visitarlo.

Anche il museo e è stato patrocinato dal Comune di Roma e premiato con una targa della Presidenza Della Repubblica

Riconoscimenti che ci inorgogliscono perché sono il frutto di un percorso mirato e logisticamente pianificato.

Siete stati spesso all’estero, anche oltreoceano. Che cosa avete rappresentato nei vari continenti in cui siete stati?

Sì a parte l’Europa che abbiamo girato quasi per intero siamo stati ben tre volte in Cina in Russia e gli Stati Uniti.

In Cina e Russia siamo stati con i legionari romani con i gladiatori e le danzatrici mentre invece negli Stati Uniti facciamo conferenze nelle High School davanti a platee di migliaia di studenti ai quali esponiamo la storia di Roma.

Abbiamo anche abbinato diverse Latin Conference, fiere sul latino dedicate agli insegnanti molto seguite negli States.

Chi volesse unirsi a voi per condividere i vostri princìpi, che tipo di persona dovrebbe essere e in quali valori dovrebbe credere?

La cosa principale è la condivisione della storia di Roma, bisogna essere appassionati indipendentemente dall’età.

Per fare un esempio, un giovane e sportivo sarà Gladiatore o Legionario mentre i più anziani possono essere PretorianI oppure SenatorI.

Le ragazze la Danzatrice oppure interessarsi alla vita, ai costumi e alle usanze dei riti dell’antica Roma.

Siamo un’associazione libera.

Tutti si possono iscrivere iscrizione al costo di 50 € annuali ed è ovviamente strutturata con un presidente vicepresidente, consiglieri delegati ai vari settori e responsabili istruttori insegnanti.

Chiudiamo con una curiosità sempre legata al Roma World: è possibile dormire in tenda e trascorrere una notte da antico romano, puoi chiarirci di cosa si tratta? E’ adatto a tutti, anche alle famiglie?

Certamente è fatto proprio per le famiglie e quindi si può cenare e pernottare il prezzo è compreso il cibo, la colazione e il pernotto.

Un’occasione da non perdere per rivivere un’esperienza unica in un contesto davvero speciale.

Fabio Bandiera

Tempo di lettura: 2’30”

Foto tratta da: https://www.romadeibambini.it/visitare-roma-con-i-bambini/roma-world-park-il-parco-a-tema-roma-antica/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.