Sesso e affetto: due cose diverse?

0
29254

d Marco Silvaggi

Spesso si sente parlare di sesso e affetto come due diverse possibilità di stare in una relazione.

Altre volte come due cose che addirittura si escludono a vicenda, ovvero come se una relazione potesse essere alimentata soltanto ad una di queste dimensioni.

Più frequentemente si pensa che se una relazione inizia sulla base di solo interesse sessuale allora non ci si potrà aspettare molto in termini affettivi.

Più raramente si pensa che se ci si coinvolge in una relazione caratterizzata soprattutto da aspetti affettivi, non ci si dovrebbe aspettare molti in termini sessuali.

C’è qualcosa di vero?

Alla base di questo pregiudizio su sesso e affetto c’è la convinzione che l’affetto possa, con il tempo, portare ad un maggiore soddisfazione sessuale, mentre la soddisfazione sessuale difficilmente sarà grado di generare un sentimento affettivo duraturo.

Una certa tradizione popolare sostiene infatti che, se si lascia libero appagamento ai sensi del partner, questo si stancherà prima. Questa convinzione, storicamente tipica del femminile si sta lentamente e inesorabilmente propagando anche all’universo dei maschi.

Sempre più uomini temono di iniziare una relazione strettamente sessuale con una donna per la quale sentono di provare qualcosa in più. La maggiore instabilità delle relazioni, e la facilità di cambio del partner per entrambe i sessi, sta infatti generando insicurezze agli “innamorati”.

Per questa ragione si incontrano spesso uomini che, se nelle occasioni “senza impegno” si sentono tranquilli e sicuri di sé, quando si trovano ad incontrare qualcuno che gli interessa molto, rischiano di andare in difficoltà.

Altre volte invece nelle coppie stabili capita che dopo una fase di passione iniziale ci si ritrovi con solo una grandissima componente affettiva e nulla più…

Sesso e affetto: Cosa fare?

Quello che possiamo osservare, al di là dei miti e delle tradizioni culturali è che alcune coppie registrano sin da subito una forte motivazione e intesa sessuale. Altre invece, si fondano sull’affetto e sull’accudimento reciproco e la sessualità non rappresenta mai un grande tema.

Anche se non si possono dividere le coppie in queste due categorie, perché nella realtà ci saranno tutte le sfumature intermedie, occorre sottolineare che né la soddisfazione sessuale, né l’affettività, posso da sole essere garanzia di intesa e/o longevità per la coppia.

La distinzione fra sesso e affetto appare piuttosto fragile. Le due cose sono sempre in qualche modo collegate tra loro e solo in rari casi esistono completamente separate.  Per questo può capitare, ma non è detto, che partendo da una si arrivi all’altra.

Sebbene una ricetta non esista, possiamo osservare che i problemi maggiori si verificano quando fra i partner non c’è chiarezza sulle reciproche intenzioni.

Sia per chi vorrebbe impegnarsi di più, sia per chi vorrebbe avere un coinvolgimento soltanto ludico può essere difficile dichiararsi. Tuttavia, il silenzio e i sottintesi non funzionano molto, perché si sa… le persone tendono a vedere quello che vogliono vedere.

Le differenze di cui preoccuparsi non sono quindi quelle tra sesso e affetto… ma tra le aspettative dei partner.

Marco Silvaggi

Tempo di lettura: 1’10”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.