Arianna Huffington: Cosa c’è dietro il successo di una donna?

40253

Conosciuta per aver fondato uno dei blog più seguiti a livello mondiale, l’Huffington Post, Arianna Huffington è una delle donne più potenti e famose del mondo.

Dietro a questo successo c’è una fantastica storia di grinta, perseveranza, speranza.

Storia che vale la pena essere raccontata e, perché no, presa ad esempio da chi vuole trasformare gli ostacoli in vere e proprie molle per lanciarsi ancora più in alto!

Arianna Huffington: Il decollo e la caduta

Nata ad Atene nel 1950 da una modesta famiglia, Arianna Konstantinos parte verso Cambridge all’età di 16 anni realizzando il suo primo sogno: studiare all’estero.

Con la nuova avventura arriva però il primo grande ostacolo: la difficoltà di imparare una lingua nuova che lei supera con il suo stile inconfondibile, andare all’attacco!

Si iscrive ad un’associazione studentesca occupandosi di comunicazione, mass media, giornalismo e scrittura: ottimo modo di imparare una lingua il più velocemente possibile!

E lo fa talmente bene che a 21 anni viene eletta presidentessa della Cambridge Union Society, prestigiosa associazione che da secoli si occupa di oratoria.

Grazie a questo titolo i media iniziano ad interessarsi ad Arianna e la sua carriera nel mondo della comunicazione  decolla: conduce un programma musicale per la BBC e scrive un libro di successo internazionale.

Sul finire degli anni ’70, anche a causa della fine della storia d’amore con il suo mentore Bernard Levin, la sua vita inizia ad essere magra di soddisfazioni soprattutto, ma non solo, dal punto di vista sentimentale:

E’ proprio in questi momenti che Arianna tira fuori il coraggio e la grinta che sono il suo marchio di fabbrica!

Arianna Huffington: Il sogno di creare una famiglia

Agli inizi degli anni ’80 si trasferisce a New York dove si dedica all’attività di giornalista e sposa Michael Huffington, ricco petroliere, con cui realizza il sogno di creare una famiglia: due figli e un matrimonio.

Nel 1994 però il matrimonio fallisce ed è un duro colpo per Arianna che decide di nuovo di mettere tutto in discussione e dedicarsi agli amori che nessuno le potrà mai togliere:  la scrittura e la famiglia.

Si dedica alle figlie e alla sorella con le quali instaura un rapporto fatto di amore e serenità, in cui ritrova il piacere di godersi ogni momento di felicità.

Tutto ciò la ricarica e le dà la forza per una nuova avventura

Arianna Huffington: La campagna elettorale

Nel 2003 un nuovo “all-in” per Arianna: si gioca tutto candidandosi a governatore della California con un movimento progressista.

Prende solo l’1% di voti, ma non si scoraggia perché questa disastrosa avventura le ha permesso di conoscere il mondo dei media digitali di cui è destinata a diventare regina.

Fonda infatti nel 2004 il suo primo blog ariannaonline.com.

Molto diverso da quello che sarà poi il suo vero gioiello di informazione:

The Huffington Post, un portale di informazione online destinato a fare la storia del giornalismo e a consacrare Arianna Huffington come una delle donne più influenti del mondo!

Arianna Huffington: Grinta, amore e umiltà

“Spesso nella vita le cose che vanno male sono quelle che permettono alle cose buone di accadere”

In queste sue parole sta il segreto di questo straordinario personaggio.

Una donna che ha saputo scommettere tutto su se stessa.

Capace di prendere forza dagli eventi sfavorevoli ed è riuscita a mantenere l’umiltà necessaria per “rifugiarsi” nei suoi affetti più cari da cui prendere energia per avventure sempre più pericolose e sempre più adrenaliniche che l’hanno portata sulla vetta del mondo!

Nicola Fartiglioni

Tempo di lettura: 1’45”

nicolafratiglioni.com

Fonti: R. Cerè, “Storie Impossibili”, Mind Edizioni, 2016; https://it.wikipedia.org/wiki/Arianna_Huffington

https://www.huffingtonpost.it/

Fonte foto: https://www.millionaireweb.it/arianna-huffington-e-il-suo-blog-the-huffington-post/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.