Mindfullness: L’ho imparata dal mio cane!

0
23189

di Fabio Carta

Mindfullness: L’ho imparata dal mio cane!

Come si è fatto grande, quanto ha?

Due anni!

Caspita già due anni? Sembrava ieri che rosicchiava i tappeti e faceva pipì ovunque!

Quante volte vi è capitato di vivere una situazione uguale o simile?

A me tante!

Non facciamo altro che accumulare giorni come fossero vecchi quotidiani, e così facendo, passano settimane, mesi e anni prima di registrare una emozione, un momento che valga la pena di essere ricordato.

Gli impegni quotidiani sono diventati insostenibili, e tutto questo continuo rincorrere fa scorrere le lancette sempre più rapidamente, così facendo ci perdiamo i momenti che contano, fatti di parole, sguardi, odori, sensazioni, emozioni…

Vivere il presente con consapevolezza e presenza sia mentale che fisica è vivere in mindfullness.
Mindfullness: L’ho imparata dal mio cane!

Tutto gira attorno alla nostra capacità di vivere pienamente il momento, l’istante che stiamo vivendo, senza farci condizionare dai pensieri del passato e dalle proiezioni del fare nel futuro.

Viviamo costantemente in una continua centrifuga di pensieri rivolti a cosa potevamo fare ieri e cosa dobbiamo fare domani, un continuo pensare e ripensare che, di fatto, ci allontana dal presente, da quello che stiamo facendo ora.

Mi sono avvicinato alla mindfulness qualche anno fa, leggendone e praticandola c’è voluto pochissimo per comprendere che il mio cane ne sapeva molto più di me non solo in teoria ma soprattutto in pratica.

I cani vivono il presente, sono maestri nel farsi rapire da un suono, un odore, sia che si trovino al parco o in un fitto bosco, con quelle orecchie e quel naso che si ritrovano, di fatto è come se vivessero in un mondo diverso dal nostro e per molti versi lo è.

Minfullness: L’ho imparata dal mio cane!

Ma non basta la loro superiore capacità percettiva a farli vivere in mindfulness, è soprattutto il loro agire, la loro capacità di prendere decisioni, loro decidono e agiscono, senza tanto pensarci su, ed è proprio su questo punto che ho imparato praticamente la regola dei 5 secondi di Mary Robbins, ma questa è un’altra storia…

Non se la raccontano, sul fatto che sia giusto o meno, loro vivono decisioni dettate dall’istinto che può essere più o meno educato, influenzato dalle esperienze vissute o dai nostri insegnamenti, ma alla fine vivono e prendono decisioni sempre nel presente.

Mindfullness: L’ho imparata dal mio cane!

Ed è grazie ai miei cani che ho imparato a rallentare il tempo.

A vivere il presente fatto dell’odore della terra bagnata successivo al passaggio di un temporale.

Dalla sinfonia di suoni fatta dal calpestio delle foglie quando attraversi un bosco di betulle in autunno.

Dalla sensazione che si prova quando tocchi il tartufo umido del tuo amico con la coda.

Se avete voglia di gustarvi il momento, di vivere il presente con consapevolezza e presenza, chiedete al vostro cane, lui possiede tutte le risposte.

Fabio Carta

Tempo di lettura: 1’20”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.