Coaching: Obiettivo Felicità

40458

A parte rarissimi casi, gli esseri umani, seppur unici, hanno in comune il desiderio continuo di felicità.

Certo, ciascuno interpreta la felicità a modo suo, c’è chi la ricerca nel denaro, chi nel potere o nel successo, chi nell’amore e nella stima degli altri.

In ogni caso il percorso verso la felicità è un percorso di CRESCITA.

Se non cresciamo non ci sentiamo appagati e se non siamo appagati non possiamo essere veramente felici.

Non è quindi facile definire la felicità ma ecco cosa mi ha insegnato il mio primo mentore Luca Stanchieri:

un team di filosofi, antropologi e psicologi ha studiato le principali correnti di pensiero della storia (da Aristotele a Lao Tze, da Tommaso d’Aquino a Budda) cercando di capire quali fossero le VIRTU’ comuni a coloro che conducevano una vita felice.
Con grande sorpresa quasi tutte queste grandi tradizioni, disseminate su un arco di tempo di tremila anni e sull’intera faccia della terra, tenevano in massimo conto 6 grandi VIRTU’, che i ricercatori definirono le “High Six:

  • Saggezza
  • Coraggio
  • Amore
  • Giustizia
  • Temperanza
  • Trascendenza

Termini apparentemente astratti ma che possono essere meglio compresi facendo riferimento alle capacità e abilità che ognuno di noi possiede in misura più o meno evidente.

Nel mondo del coaching si parla di “potenzialità

Ne sono state individuate 24, eccone alcune:

  • Creatività
  • Persistenza
  • Intelligenza sociale
  • Leadership
  • Autocontrollo
  • Umorismo
  • ………..

A volte si tratta di veri e propri talenti che la natura ci ha regalato, sono quelli che chiamiamo i “punti di forza”.

Ma dall’altra parte la nostra identità è caratterizzata anche dai così detti “punti di debolezza”.

La bella notizia è che tutte le potenzialità possono essere allenate.

Se immaginassimo di essere una bellissima auto, potremo dire che le Virtù sono il nostro motore che ci viene dato in dotazione alla nascita insieme alla centralina elettronica che è il nostro cervello.

Siamo poi dotati anche di una BATTERIA che rappresenta l’energia e l’entusiasmo con cui affrontiamo la nostra vita.

Ed infine abbiamo bisogno del carburante, rappresentato dalle nostre potenzialità.

Un coach, un BRAVO COACH, non solo lavora sulla BATTERIA, facendo in modo che la nostra ENERGIA resti sempre alta, ma ci aiuta anche a INDIVIDUARE e ALLENARE le nostre POTENZIALITA’ e ci SOSTIENE nella definizione e nel conseguimento dei nostri OBIETTIVI.

Una metafora che mi piace è definire il coach come un “navigatore satellitare” evoluto che:

  • aiuta a prendere consapevolezza della nostra condizione (dove siamo),
  • supporta per farci capire dove vogliamo arrivare (i nostri obiettivi) e poi
  • ci aiuta a scoprire tutte le strade possibili per arrivarci (le alternative).

Non bisogna però mai scordare che la scelta del percorso da seguire è solo nostra, ed è nostra la responsabilità di decidere e soprattutto di agire.

Roberto Bitelli

Tempo di lettura: 1’ 30’’

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.