Perché è importante fare attività fisica?

96329
Scarica il podcast dell'articolo

di Roberto Bitelli

Amo fare sport sin da quando ero adolescente

Per me fare attività fisica è qualcosa di fondamentale.

Mi fa sentire bene e in ottima salute.

Scatenando più di qualche critica, ho sempre detto ai miei figli che per me era importante che praticassero sport tanto quanto era importante che andassero a scuola.

Molte sono le ragioni che dovrebbero spingere ciascuno di noi a fare attività fisica:

  • Chi pratica regolarmente sport ha meno probabilità di soffrire di malattie cardio vascolari
  • L’esercizio fisico adeguato rende il corpo più agile, lo protegge maggiormente dalle fratture, lo irrobustisce.
  • L’attività fisica, svolta con costanza, ha effetti positivi sul nostro sistema nervoso e ormonale, agevola l’apprendimento, la memoria, migliora l’umore e combatte la depressione.

Voi cosa ne pensate?

Con il passare degli anni mi sono reso conto che invecchiare vuol dire (anche) perdere progressivamente la capacità di muoversi.

Ciò ci costringe a fare sempre meno cose, anche cose che ci piace tanto fare e che rendono la nostra vita più felice.

In molti, pur essendo coscienti dell’importanza di praticare un’attività fisica regolare e di avere un’alimentazione corretta, sembrano non riuscire a canalizzare sufficienti energie in un percorso di questo tipo.

Razionalmente tutti sappiamo che fare attività fisica fa bene, sotto ogni punto di vista!

Nonostante ciò si rimanda sempre al lunedì successivo.

Alcuni iniziano con buoni propositi, ma nel giro di poco tempo tornano ai vecchi comportamenti

Se vi è capitato, sappiate che siete in ottima compagnia

Qual è il segreto per fare attività fisica con costanza?

Secondo me, il primo passo da fare è acquisire sane abitudini.

L’importante è iniziare a fare qualcosa.

Decidere di ritagliarsi uno spazio di tempo, anche breve, ogni giorno.

La mattina, a pranzo oppure la sera non importa.

Tempo da dedicare alla nostra salute fisica.

Parlo di esercizi per migliorare:

  • Flessibilità ed equilibrio (fondamentali per tutti e soprattutto chi ha superato gli … anta)
  • Resistenza e fiato
  • Tonicità dei muscoli

Se non avete voglia di andare in palestra sappiate che potete fare tutto da soli a casa vostra.

Cercate un amico fidato che faccia il personal trainer o il professore di educazione fisica.

Vi insegnerà pochi semplici esercizi che potrete fare i due metri quadri nel vostro salotto anche senza nessun attrezzo.

Se non avete un amico fidato a cui rivolgervi, in rete troverete GRATIS migliaia di video per allenamenti di tutti i tipi:

Si tratta di video per tutte le esigenze e di tutte le durate.

Io ho i miei preferiti ma voi troverete sicuramente i vostri.

Potete allenare la resistenza anche iniziando semplicemente a camminare.

Prima lentamente, poi a ritmo più sostenuto.

Magari, dopo qualche settimana, potreste cominciare ad intervallare la camminata con un minuto di corsa leggera.

Vi stupirete degli enormi progressi che farete se avrete costanza.

L’importante è iniziare.

Le prime settimane saranno dure.

Ogni scusa sarà buona per evitare l’impegno che ci siamo presi con noi stessi:

  • “La mattina ho sonno ed anche la pressione bassa!!!”
  • “A pranzo non ho tempo!!!”
  • “La sera sono troppo stanco!!!”

Ma se persistiamo vi garantisco che poi sarà il nostro corpo a chiederci di muoverci e non potremo più farne a meno.

E poi qual è l’alternativa?

L’alternativa è non fare nulla.

Passare dal letto alla macchina e poi alla scrivania per finire la giornata sul divano

Mi hanno insegnato che il tempo necessario ad acquisire una nuova abitudine varia da 21 a 28 giorni.

Per esperienza so che, a volte, ci vuole anche di più, ma alla fine il miracolo avviene.

Roberto Bitelli

Tempo di lettura: 2’00

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.