Per prevenire l’Alzheimer bisogna seguire alcune regole di comportamento. Ecco quali.

L’Alzheimer è una malattia che ogni anno fa registrare quasi 10 milioni di nuovi casi. Con l’invecchiamento della popolazione, si prevede che il numero di persone affette da questa patologia triplicherà nei prossimi 30 anni, comportando enormi costi assistenziali e sociali. La riduzione del rischio di questa malattia sta quindi diventando una priorità per l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Si può prevenire l’Alzheimer?

Si stima che circa un terzo dei casi di malattia di Alzheimer siano attribuibili a fattori di rischio modificabili, sui quali è quindi possibile agire il più precocemente possibile cambiando il proprio stile di vita. I riscontri scientifici ci dicono inoltre che, pur insorta la malattia, il continuo esercizio mentale ne ritarda il decorso temporale.

Prevenire l’Alzheimer, ecco in che modo.

Per prevenire questa subdola malattia, è necessario agire sul proprio stile di vita, modificandolo.

Ecco 7 buone regole di prevenzione.

1- Tieni la mente allenata.

Impegnati in attività cognitive di alto livello come: leggere un libro o un giornale, visitare un museo, giocare a carte o dama. Mantieni vivi le tue passioni e i tuoi hobby.

2- Per prevenire l’Alzheimer, fai regolare attività fisica.

Consigliate, in particolare, sono le attività aerobiche, come la camminata a passo svelto, la corsa, la bicicletta e il ballo amatoriale.

3- Mantieni la tua rete di contatti sociali.

Prendere parte ad attività sociali e ricreative e impegnarsi giornalmente in rapporti con altre persone migliora la qualità della vita e giova alla salute delle cellule cerebrali.

4- Presta attenzione ai fattori di rischio cardiovascolare.

Obesità, ipertensione e diabete aumentano la possibilità di soffrire di Alzheimer.

5– Per prevenire l’Alzheimer, segui una dieta sana ed equilibrata.

La dieta mediterranea si è rilevata efficace nel ridurre il rischio di sviluppare l’Alzheimer. Consuma giornalmente e in quantità frutta e verdura (meglio se di stagione), pane, pasta e cereali (meglio se integrali), olio di oliva, cipolla, aglio e spezie per insaporire i piatti e ridurre le quantità di sale. Limita, invece, carne rossa, salumi, insaccati e dolci.

6- Dormi bene

Numerosi studi hanno dimostrato che il sonno e l’invecchiamento cerebrale sono strettamente correlati. Da un lato, dormire poco e male contribuisce al declino cognitivo ed al rischio di demenza. Dall’altro, i problemi quali difficoltà ad addormentarsi, insonnia o frequenti risvegli notturni, possono essere il campanello d’allarme del futuro sviluppo dell’Alzheimer anche nelle persone in buona salute.

7- Smetti di fumare

Chi fuma ha un rischio maggiore di sviluppare il morbo di Alzheimer.

Redazione Men’s Life

Tempo di lettura: 1’20’’

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.