Problemi alle Ginocchia e Sport da Spiaggia

81404
Scarica il podcast dell'articolo

Tra problemi alle ginocchia e sport da spiaggia non c’è un buon rapporto. Ecco perché.

Per molti l’arrivo dell’estate significa avere più tempo da dedicare allo sport preferito da fare sulla sabbia: beach tennis, beach volley, beach soccer…Ma chi ha una patologia alle ginocchia, farebbe meglio ad evitare questi sport. Tra problemi alle ginocchia e sport da spiaggia, infatti, c’è una cattiva relazione.

Problemi alle ginocchia e sport da spiaggia: perché andrebbero evitati?

Come sottolinea il Dott. Piero Volpi, responsabile dell’Unità Operativa di Ortopedia del Ginocchio e Traumatologia dello Sport in Humanitas, gli sport da spiaggia vanno evitati per chi soffre di artrosi al ginocchio. Ma anche per chi ha il ginocchio varo o valgo, ovvero quando è presente una deviazione dell’asse degli arti inferiori per cui le gambe appaiono arcuate verso l’esterno con un ampio spazio tra le ginocchia oppure le ginocchia si toccano a formare una “X”. E, in generale, per chi ha delle problematiche che interessano le ginocchia.

Il motivo è che, la superficie sabbiosa, quindi irregolare e che tende all’affossamento, sottopone a stress le articolazioni portanti.

Il ginocchio, negli sport da spiaggia come il beach volley, a causa della flesso-estensione e delle continue sollecitazioni, può essere sottoposto a lesioni al menisco e ai legamenti, come il crociato anteriore.

Quali sport preferire in estate per chi ha problemi alle ginocchia?

Meglio preferire tutti gli sport acquatici, come nuoto e canoa, perché riducono il sovraccarico sulle ginocchia, e il dolore in caso di artrosi.

Se non hai molta confidenza con gli sport acquatici, puoi ottenere lo stesso risultato camminando con i piedi nell’acqua.

In ogni caso, è fondamentale arrivare allenati.

Sebbene ci sia più tempo a disposizione durante le vacanze per svolgere attività fisica, è importante arrivare allenati e preparati. È sufficiente, nei mesi precedenti, fare delle camminate di mezz’ora al giorno per ridurre il rischio di traumi e lesioni.

Infine, importante è, rivolgersi a uno specialista.

Per evitare di correre il rischio di traumi e lesioni, è bene rivolgersi a uno specialista che ti dica quale attività puoi praticare, anche in estate o in vacanza, sulla base delle tue condizioni di salute generali, dello stato delle tue ginocchia e dell’età.

Fonti:

Humanitas Salute

Il Messaggero

Credits immagine: Freepik

Redazione Men’s Life

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.