Artrosi al ginocchio o gonartrosi: Cos’è? Cosa fare?

40410
Scarica il podcast dell'articolo

di Giacomo Bitelli

L’artrosi è un processo di “invecchiamento” fisiologico delle articolazioni del corpo umano e interessa principalmente il tessuto cartilagineo (cartilagine), in particolare di anca, spalla, caviglia e, soprattutto, ginocchio.

Nel caso dell’artrosi al ginocchio, il processo di degenerazione articolare coinvolge, come detto, la cartilagine articolare (il rivestimento dell’osso), il tessuto osseo, la membrana sinoviale (che ha la funzione di nutrire, proteggere e rivestire l’articolazione) e del liquido sinoviale (il liquido presente all’interno delle articolazioni che funge da ammortizzatore naturale).

Artrosi al ginocchio: sintomi e diagnosi

I sintomi dell’artrosi al ginocchio sono:

  • dolore – sintomo molto importante – che peggiora in tutte le attività in carico (come salire e scendere le scale o camminare) e si riduce nei momenti di riposo o nei momenti di diminuzione delle attività (lavoro, sport o hobby);
  • gonfiore;
  • rigidità – probabilmente il sintomo più comune e importante. La rigidità da artrosi di ginocchio è peggiore al mattino e migliora gradualmente con il movimento;
  • deformità ossee più o meno visibili;
  • dolorabilità alla palpazione;

L’artrosi al ginocchio viene diagnosticata mediante la combinazione di visita e indagini strumentali (principalmente radiografia) e la diagnosi può essere effettuata unicamente da personale medico (medico di medicina generale, fisiatra, ortopedico).

Radiografia e artrosi al ginocchio

Successivamente alla visita, se ritenuto necessario dal personale medico, il paziente potrebbe essere sottoposto a una radiografia con lo scopo di valutare l’entità dell’artrosi al ginocchio.

I segni che più comunemente emergono dalle radiografie di ginocchia di pazienti con artrosi al ginocchio sono la riduzione dello spazio articolare, la presenza di sclerosi subcondrale (un processo mediante il quale l’osso, in prossimità dell’articolazione e sotto la cartilagine articolare, aumenta la propria densità e “si ispessisce”) e nelle gonartrosi più avanzate anche la presenza di osteofiti (beccucci ossei).

Cosa fare per l’artrosi al ginocchio: come curarla

Se il paziente ha manifestato i segni e sintomi di artrosi al ginocchio e si è sottoposto a una radiografia che conferma il sospetto deve rivolgersi al suo medico o fisioterapista di fiducia per:

  • sottoporsi a una visita specialistica fisioterapica e medica;
  • valutare con il medico e con il fisioterapista delle opzioni terapeutiche disponibili, le cure e i rimedi per artrosi di ginocchio;
  • discutere sulla prognosi, ovvero l’andamento e l’evoluzione del quadro clinico;
  • discutere i risultati delle indagini strumentali (in questo caso, solitamente, la radiografia);
  • iniziare un percorso di riabilitazione specifico con il fisioterapista specializzato

Le cure e i rimedi per l’artrosi al ginocchio si riassumono in 4 categorie:

  • intervento farmacologico su prescrizione medica (antinfiammatori o infiltrazioni intrarticolari);
  • esercizio terapeutico (insieme di movimenti specifici che hanno lo scopo di ridurre il dolore e migliorare la mobilità del ginocchio e la forza muscolare);
  • perdita di peso (per i pazienti con eccesso di peso corporeo);
  • gestione delle proprie attività (lavorative, sport e hobby) e del loro carico di lavoro sul ginocchio.

È fondamentale che i pazienti non si sottopongano a terapie esclusivamente passive come la laserterapia, terapie che erogano correnti elettriche o campi magnetici, o tecniche manuali (come ad esempio la massoterapia) proposte come singolo intervento terapeutico o terapie di non comprovata efficacia come l’omeopatia, la fitoterapia o altre medicine alternative.

In caso di artrosi al ginocchio, infatti, tutte queste terapie non aggiungono alcun beneficio in termini di riduzione del dolore, della rigidità o di miglioramento del movimento del ginocchio.

Come curare l’artrosi al ginocchio: gli esercizi

Gli esercizi sono l’unica modalità terapeutica che possa ridurre dolore, gonfiore e rigidità nel lungo periodo. 

Lo scopo dell’esercizio terapeutico, che per l’artrosi al ginocchio rappresenta un vero e proprio farmaco (stimola la produzione delle stesse sostanze degli antinfiammatori in maniera naturale) contro il dolore e, allo stesso tempo, rinforza muscoli, tendini, legamenti ed ossa dell’articolazione del ginocchio.

Ogni esercizio deve essere prescritto e supervisionato da un fisioterapista specializzato perché, proprio come per i farmaci, tutto ha la propria dose.

A grandi linee il programma di esercizi che dovrebbero seguire pazienti con artrosi al ginocchio comporta il rinforzo dei seguenti muscoli:

  • quadricipite (coscia anteriore);
  • muscoli ischio-crurali o flessori del ginocchio (coscia posteriore);
  • muscoli del polpaccio (soleo e gastrocnemio);

Inoltre è necessario migliorare la mobilità del ginocchio in flessione (piegamento) ed estensione (distensione) attraverso esercizi simili allo stretching.

Giacomo Bitelli

Tempo di lettura: 2’30’’

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.