Tutti i benefici degli integratori alimentari

174038

Perché gli integratori alimentari sono importanti?

Parliamo dei benefici degli integratori alimentari, ma anche dei possibili rischi

“Longevità” non si accompagna sempre a “salute”. Sappiamo che l’aspettativa di vita media in Italia è di 82,9 anni in media (80,3 per gli uomini e 85,2 anni per le donne). Si tratta di un dato superiore alla media europea (Eurostat, 2015). Quello che sappiamo meno è che, sempre in Italia, l’aspettativa di vita in buona salute è di 65 anni. E questo dato è uno tra i più bassi d’Europa… (Fonte: OECD. Health at a Glance 2015: OECD Indicators, OECD Publishing, Paris. https://dx.doi.org/10.1787/health_ glance-2015-en).

Parliamo dei benefici degli integratori alimentari, ma anche dei possibili rischi
Parliamo dei benefici degli integratori alimentari, ma anche dei possibili rischi

Sana alimentazione e corretto stile di vita non sono abbastanza…

Sebbene l’adozione di uno stile alimentare vario ed equilibrato sia ritenuta un ottimo modo per garantire tutti i nutrienti necessari (e in Italia con la nostra Dieta Mediterranea siamo degli esperti in materia), sempre più osservazioni epidemiologiche ci mostrano la necessità di una maggiore attenzione alla copertura del fabbisogno nutrizionale e al sostegno delle funzioni fisiologiche dell’organismo, anche attraverso una integrazione.

Per questo oggi c’è così tanta attenzione verso gli integratori alimentari, detti anche nutraceutici (dalla fusione di “nutrizione” e “farmaceutica”): si sono dimostrati efficaci nel promuovere e mantenere una condizione di benessere, nel modulare il sistema immunitario e nel prevenire o trattare malattie specifiche.

Vediamone da vicino alcuni che si stanno dimostrando utili nella prevenzione di alcune patologie.

Sana alimentazione e corretto stile di vita non sono abbastanza…
Sana alimentazione e corretto stile di vita non sono abbastanza…

I benefici degli integratori per la salute del cuore

Le malattie cardiovascolari, come l’infarto e l’ictus, nei Paesi industrializzati come l’Italia sono la principale causa di invalidità e di morte. Si tratta di malattie alla cui comparsa contribuiscono alcune condizioni, note come “fattori di rischio” (ipercolesterolemia, ipertensione, sovrappeso), molto diffuse tra gli adulti.

Per prevenire le malattie cardiovascolari è necessario seguire uno stile di vita sano e svolgere attività fisica. In un numero crescente di casi, inoltre, la prevenzione deve includere anche l’uso di integratori mirati e, ove opportuno, di farmaci specifici.

I benefici degli integratori per la salute del cuore
I benefici degli integratori per la salute del cuore

Numerosi integratori alimentari sono dotati di una documentata efficacia sulla riduzione del rischio di eventi cardiovascolari nei soggetti che li assumono.

È importante sottolineare che, anche se non necessitano di ricetta medica, gli integratori possono avere effetti collaterali e interagire con altri farmaci. È bene quindi evitare il fai da te e sentire un parere medico prima di assumerli.

Gli integratori per la salute del cuore più conosciuti e utilizzati sono:

  • i fitosteroli;
  • gli integratori a base di “riso rosso fermentato”;
  • il beta-glucano;
  • gli omega-3.

Numerosi integratori alimentari sono dotati di una documentata efficacia sulla riduzione del rischio di eventi cardiovascolari

I benefici degli integratori per la salute del cuore: i fitosteroli

I fitosteroli, o steroli vegetali, hanno una struttura molecolare molto simile a quella del colesterolo.

Sono in grado di ridurre l’assorbimento del colesterolo a livello intestinale, abbassando di conseguenza i livelli nel sangue del colesterolo “cattivo”, o LDL. Recenti studi hanno dimostrato che, alle dosi raccomandate (1,5-2,0 grammi al giorno) i fitosteroli riducono la colesterolemia LDL del 9-10% circa.

I benefici degli integratori per la salute del cuore: i fitosteroli

Il riso rosso fermentato

Il riso rosso fermentato è il prodotto della fermentazione del riso ad opera del lievito Monascus purpureus, che arricchisce il prodotto finale di monacolina K, una sostanza simile ai farmaci più utilizzati per combattere il colesterolo alto (le statine).

L’EFSA (l’Autorità europea per la sicurezza alimentare) tiene a sottolineare che l’effetto di mantenimento del colesterolo nella norma possono essere ottenuti con un’assunzione giornaliera di monacolina K da riso rosso fermentato pari a 10 mg.

Il riso rosso fermentato

I benefici degli integratori per la salute del cuore: il beta-glucano

Efficace nel controllo del colesterolo LDL è anche il beta-glucano, una fibra insolubile presente nell’orzo e nell’avena, attualmente disponibile come integratore.

Numerosi studi hanno dimostrato la capacità del beta-glucano, con una quantità di consumo dell’ordine di 3 g al giorno, di ridurre la colesterolemia LDL di circa 5/6 punti percentuali.

I benefici degli integratori per la salute del cuore: il beta-glucano

Gli acidi grassi polinsaturi (Omega-3)

Si tratta di acidi grassi presenti in natura, ad esempio, nel pesce, nelle noci, nei semi e nell’olio di lino. Ma che difficilmente, attraverso la nostra alimentazione, riusciamo ad assumere in quantità sufficienti.

Gli omega-3, nel loro complesso, svolgono funzioni essenziali sia per il normale sviluppo e la corretta funzionalità di organi e tessuti (e specie la retina, il cervello, il cuore).

Mentre alcuni recenti studi mettono in discussione i benefici degli Omega-3 per il cuore, l’EFSA e lo studio CANTOS, presentato nel 2017 al congresso della Società Europea di Cardiologia, sostengono che un impiego appropriato degli omega-3 può ridurre alcuni fattori di rischio cardiovascolare.

Gli acidi grassi polinsaturi (Omega-3)

I benefici degli integratori per la salute del cervello e per invecchiare bene

Negli ultimi anni le patologie neurodegenerative (deficit cognitivi e demenza senile) stanno aumentando in maniera esponenziale (anche in relazione al fatto che l’aspettativa di vita è molto cresciuta). L’invecchiamento, processo naturale, può essere accelerato da diversi fattori, come l’inquinamento, una scorretta alimentazione, lo stress, il fumo, la sedentarietà, ma anche un’attività fisica molto intensa.

Importante seguire una dieta con limitata assunzione di acidi grassi idrogenati (ad es. prodotti da forno, di pasticceria, prodotti da fast food, margarina ecc.), acidi grassi saturi (quindi consumare meno carne rossa, latte e suoi derivati, privilegiando i grassi mono insaturi come l’olio di oliva), una ridotta assunzione di zuccheri semplici e un incremento di carboidrati integrali.

Fondamentale è anche una costante attività fisica e il continuo “allenamento” mentale. Inoltre, per il benessere celebrale e per contrastare l’invecchiamento ci si orienta verso quegli integratori che contengono alcune vitamine (in particolare quelle del gruppo B), gli omega 3 e i Fosfolipidi.

I benefici degli integratori per la salute del cervello e per invecchiare bene

I benefici degli integratori per le difese immunitarie

Il sistema immunitario, come ogni parte del nostro organismo, è soggetto all’invecchiamento. Con l’avanzare dell’età diventa meno efficiente e meno reattivo nei confronti delle infezioni. Per fortuna, è possibile rafforzarlo assumendo degli integratori che contengono sostanze in grado di stimolare le nostre naturali difese.

I benefici degli integratori per le difese immunitarie

Tra gli integratori per le difese immunitarie più utili ci sono quelli che contengono:

  • È una pianta ricca di principi attivi immunostimolanti. Il suo impiego maggiore riguarda la prevenzione e il supporto contro le malattie da raffreddamento e infezioni delle alte vie respiratorie.
  • Probiotici. Un disequilibrio della flora, oltre a comportare un’alterata funzionalità intestinale, influisce negativamente sulla risposta immunitaria. Come conseguenza si è più soggetti alle infezioni. L’integrazione con probiotici, oltre a migliorare i meccanismi di difesa delle mucose e la comunicazione tra le cellule, ripristina la flora intestinale.
  • La papaya fermentata contiene polifenoliflavonoidi che le donano una potente azione anti-ossidante, immunostimolante e anti-infiammatoria. Oltre ad aumentare le difese immunitarie, ritarda l’invecchiamento cellulare.
  • Beta glucani. Sono fibre solubili non digeribili che, oltre all’azione immunostimolante, aiutano anche ad abbassare i livelli di colesterolo e di glucosio nel sangue. Sono contenuti naturalmente nei cereali soprattutto nell’orzo e nell’avena. L’azione immunostimolante consiste nel potenziare la risposta dei linfociti, dei macrofagi e delle cellule natural killer (NK).
  • Vitamine, in particolare la A, la C, la D e il gruppo B.
  • Sali minerali, come il selenio, lo zinco e il magnesio.

gli integratori per le difese immunitarie più utili

Abbiamo sinora parlato dei benefici degli integratori per la nostra salute. Ma esistono anche dei rischi.

Ad esempio, tutti abbiamo un parente, un amico o un conoscente fissato con la forma fisica che ci consiglia di prendere questo o quell’integratore per lo sport.

È piuttosto frequente che si prendano integratori per lo sport seguendo i consigli di persone poco esperte, con il rischio di mettere in pericolo la propria salute. Ma gli integratori nascondono delle insidie se vengono assunti senza chiedere il parere di un medico o di una figura competente in materia. Come ogni sostanza che introduciamo nel nostro organismo, ci possono essere degli effetti indesiderati. Su questo mette in guardia la Società Europea di Cardiologia (ESC) che ha pubblicato una nota in cui afferma che gli integratori per aumentare le prestazioni sportive possono mettere a rischio la salute del cuore.

Abbiamo sinora parlato dei benefici degli integratori per la nostra salute. Ma esistono anche dei rischi.

Con alcune di queste sostanze, peraltro, si corre il rischio di andare contro le regole dell’antidoping.

Ciò purtroppo spesso accade per ignoranza: non si conoscono le caratteristiche delle sostanze che si assumono e, senza documentarsi, ci si fida di parenti, amici, colleghi e allenatori poco esperti che ne consigliano l’assunzione. Ma i controlli antidoping non ammettono ignoranza. Gli atleti sono ritenuti personalmente responsabili delle sostanze che assumono, anche se prese in buonafede.

Il doping non solo è un comportamento sleale ma, dal punto di vista fisico, può avere devastanti effetti collaterali. Si stima che il tasso di morte fra atleti dopati di steroidi anabolizzanti sia 6-20 volte superiore a quello di atleti non dopati. Tra questi il 30% dei decessi sarebbe per problemi cardiovascolari.

Con alcune di queste sostanze, peraltro, si corre il rischio di andare contro le regole dell’antidoping.

Integratori per lo sport e rischi per il cuore

Gli integratori per aumentare le prestazioni sportive possono contenere proteine, succo di barbabietola, caffeina, creatina. Poi ci sono bevande, gel, barrette energetiche. Queste sostanze, pur non essendo considerate doping, non vanno prese alla leggera. Ad esempio, la caffeina, spesso contenuta in bevande e barrette, può causare battito cardiaco accelerato (tachicardia), disturbi del ritmo cardiaco (aritmie), pressione alta e morte cardiaca improvvisa.

Integratori per lo sport e rischi per il cuore

Oltre agli integratori tra gli atleti è diffuso utilizzare più farmaci contemporaneamente, anche di tipo sperimentale.

Non si tratta solo di steroidi, considerate sostanze dopanti e pericolose, o altri farmaci proibiti, ma di modulatori ormonali e metabolici o peptidi selettivi per il recettore degli androgeni. Queste sostanze, oltre a essere proibite, rischiano di creare gravi problemi di salute a livello cardiovascolare: morte improvvisa, infarto, ipertensione, insufficienza cardiaca e coaguli.

I benefici degli integratori: la sicurezza del Made in Italy

È importante parlare della sicurezza degli integratori, visto che l’Italia è al top da questo punto di vista e che il sistema di sicurezza italiano per alimenti ed integratori è un punto di riferimento per molti Paesi.

Inoltre, l’Italia è una tra le nazioni tecnologicamente più avanzate per lo sviluppo di protocolli di “green extraction”: selettivi, efficienti e a basso impatto ambientale.

I benefici degli integratori: la sicurezza del Made in Italy

Per approfondire scarica l’APP Integratori, dell’Unione Nazionale Consumatori (https://itunes.apple.com/it/app/integratori/id658858128?mt=8

Sapevi, inoltre, che esiste un registro degli integratori alimentari? Visita la pagina del Ministero della Salute.

 

Fonti:

Review Scientifica sull’Integrazione Alimentare

Salute Domani

Unione Nazionale Consumatori: “L’uso corretto degli integratori”

 

Redazione Men’s Life

Tempo di lettura: 2’15”

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.