I cibi che fanno bruciare calorie

40502
Scarica il podcast dell'articolo

Esistono cibi che fanno bruciare calorie, poiché l’energia spesa per la loro assimilazione è maggiore di quella che apportano. Scopriamo quali sono.

Quando mangiamo, il nostro organismo trasforma le calorie che introduciamo in energia. Ma sapevi che anche lo stesso atto di mangiare ci fa bruciare calorie? La masticazione e la digestione, infatti, richiedono dispendio di energia e produzione di calore da parte del nostro corpo. Questo meccanismo, chiamato termogenesi, varia da alimento ad alimento. Vediamo allora quali sono i cibi che fanno bruciare calorie.

Tra i cibi che fanno bruciare calorie ci sono alcuni frutti

In particolare, agrumi, fragole, mele e papaya.

Gli agrumi contengono un numero di calorie davvero esiguo: basti pensare che i limoni ne contengono solo 29 per ogni 100 grammi, mentre le arance 45. Inoltre, aiutano a contrastare la ritenzione idrica e aumentano il senso di sazietà.

Le fragole contengono 27 calorie ogni 100 grammi, sono ricchissime di vitamina C e contengono altri antiossidanti in grado di controllare la glicemia e di prevenire, quindi, patologie come il diabete.

Le mele hanno circa 52 calorie per 100 grammi, mentre la papaya ne contiene 43. Entrambi questi frutti sono un toccasana per la salute del nostro cuore.

Tra le verdure, occorre segnalare: cavolfiori, zucchine, asparagi, sedano e cetrioli.

I cavolfiori contengono 25 calorie ogni 100 grammi. Hanno, inoltre, molti benefici: tengono sotto sotto controllo la glicemia, donano un senso di sazietà e concorrono alla salute dell’intestino.

Le zucchine contengono circa 21 calorie ogni 100 grammi e hanno proprietà diuretiche.

Gli asparagi hanno circa 20 calorie ogni 100 grammi. Sono ricchi di fibre, stimolano la diuresi e aiutano a combattere la ritenzione idrica.

Il sedano contiene 16 calorie ogni 100 grammi e aiuta a sentirsi sazi più velocemente.

Infine, 100 grammi di cetrioli hanno solo 15 calorie. Sono ricchi di potassio, ferro e calcio e aiutano a riequilibrare acqua e sali minerali persi durante l’attività fisica.

Proteine animali

La digestione di carni bianche, crostacei, frutti di mare e uova richiede un elevato dispendio di energia, se confrontato con le calorie che assumiamo mangiandoli. Nonostante ciò, questi cibi andrebbero consumati in quantità controllata, in quanto le proteine animali possono affaticare i reni. Fanno eccezione il pesce azzurro e il salmone, ricchi di grassi “buoni”, in grado di ridurre il rischio cardiovascolare. Questi cibi possono sono essere consumati anche due o tre volte alla settimana.

Fonte: Humanitas Salute

Redazione Men’s life

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.