Come effettuare gli esercizi per recuperare mobilità della colonna vertebrale

40304

di Oscar Manzati

Recuperare mobilità della colonna vertebrale:

Ricordate l’articolo dove vi ho parlato di quanto sia importante avere una colonna vertebrale flessibile?

Ora vedremo come vanno eseguiti gli esercizi correttamente per recuperare una buona mobilità del torace e delle vertebre dorsali.

Accendendo al link seguente scoprirete quali sono gli esercizi specifici più indicati  per recuperare mobilità della colonna vertebrale.

Per recuperare la mobilità della colonna vertebrale o di qualsiasi articolazione che abbia perso il suo normale range di movimento, bisogna fare esercizi lenti e forzati.

Recuperare mobilità non è una passeggiata.

Se non ci credete chiedete a un ballerino o a un ginnasta.

Vi racconterà le pene che ha sofferto per tornare a fare spaccate e quant’altro.

Per fortuna a noi basterà molto meno, ma un pochino dovremo stringere i denti e soprattutto avere molta pazienza.

Ricordiamoci sempre che le articolazioni non amano i movimenti bruschi.

Quindi i movimenti vanno eseguiti lentamente e mai di scatto.

Durante l’esercizio dovremmo arrivare al limite del nostro movimento e da lì forzare, ma lentamente.

Capiamo così anche che quegli sport che richiedono bruschi cambi di direzione e scatti sono meno tollerati dalle articolazioni, soprattutto se non protetti da appropriate masse muscolari.

È inevitabile che forzare la mobilità di un’articolazione dia dolore.

Saremo noi a regolarci e a dosare l’intensità del dolore che riusciremo a sopportare.

Per recuperare la mobilità bisogna forzare quelle rigidità che si possono essere generate durante molti anni di vita sedentaria.

E’ inevitabile che questo crei dolore perché ciò che stiamo cercando di allungare, è vivo ed estremamente sensibile.

Avremo due modalità per eseguire gli esercizi di mobilità.

Una modalità attiva dove, grazie ai nostri muscoli forzeremo il movimento.

In questo modo oltre a forzare il movimento otterremo anche un effetto tonificante sulla muscolatura.

Una modalità passiva, dove sarà il nostro peso che ci aiuterà pian piano a forzare la rigidità.

Questa seconda modalità non avrà un effetto tonificante in quanto non c’è sforzo

Tuttavia in entrambi i casi proveremo dolore, fastidio o, nel migliore dei casi tensione.

Accendendo al link seguente scoprirete quali sono gli esercizi specifici più indicati  per recuperare mobilità della colonna vertebrale.

https://www.facebook.com/100022347946576/posts/688192821935643/?d=n

Oscar Manzati

Tempo di lettura: 1’20’’

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.