COVID-19: Democrazia o Autoritarismo?

0
27709

di Mudir

COVID-19: Democrazia o Autoritarismo?

Nelle varie trasmissioni televisive ho ascoltato l’opinione di esperti cinesi invitati a pronunciarsi; tutti hanno detto la stessa cosa:

Il sistema cinese ottiene immediatamente i risultati perché la struttura del Paese è estremamente verticistica.

L’ordine impartito dall’alto arriva immediatamente e viene eseguito anche al livello più basso.

Si superano in un attimo tutte le burocrazie e contorsioni organizzative.

Questa fotografia è stata sposata immediatamente da tutti gli opinion makers perché corrisponde a verità:

Questa in sintesi è proprio la differenza tra Dittatura e Democrazia.

COVID-19: Democrazia o Autoritarismo?

Vero è che, concedendo un attimo di credito alla veridicità dei numeri in Cina o in Giappone o Corea del Sud, gli obiettivi voluti sembrano siano stati conseguiti.

I contagi sono stati drasticamente fermati e così pure i deceduti.

Ma se il dictat dal vertice fosse stato:

“proseguite come sempre”;

forse adesso i morti sarebbero centinaia di milioni!.

Quindi, è vero che in un Paese verticistico l’ordine arriva subito alla più piccola molecola dell’organizzazione ma, è altrettanto vero che questo ordine deve essere CORRETTO.

Se un Governo democratico sostenesse cose di buon senso quale sarebbe il motivo per osteggiarlo?

Si persegue il male dei propri corregionali solo per osteggiare il Decreto del Primo Ministro?

Come si può pensare di osteggiare un Decreto del Primo Ministro quando indichi una strada logica, corretta per ottenere risultati anche per i propri corregionali?

COVID-19: Democrazia o Autoritarismo?

Quindi, in una situazione di emergenza, non è importante stabilire se sia meglio essere democratici o autoritari, quanto piuttosto verificare che le indicazioni emanate siano:

  • corrette,
  • coerenti e di
  • buon senso!

Perché si è agito contro il Governatore delle Marche quando aveva deciso di chiudere le scuole, quando poi (successivamente) si è attuato lo stesso intervento su tutta la Penisola?

Per quale motivo abbiamo dovuto ascoltare illustrissimi professori sul fatto che le mascherine non fossero necessarie?

Perché abbiamo dovuto sorbirci le argomentazioni dello “scienziato” che alla domanda se in Italia avremmo avuto dei problemi, rispondeva:

“non vi dovete preoccupare, tanto c’è lo Spallanzani”.

Sono affermazioni di questo tipo che istillano preoccupazione.

Mudir

Tempo di lettura: 1’00”

Foto tratta da: http://www.atlanticoquotidiano.it/quotidiano/piu-pechinesi-dei-pechinesi-elogio-della-dittatura-mascherato-da-democrazia/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.