Preservare la salute della prostata

251357

Preservare la salute della prostata, la ginnastica che ti aiuta.

La salute della prostata. La prostata è una ghiandola presente nell’apparato urinario maschile. In un uomo su due può infiammarsi, dando luogo alla prostatite. Spesso la causa è un’infezione batterica, altre volte, invece, la causa è di origine meccanica (prostatite abatterica). I sintomi della prostatite sono bruciore e frequente bisogno di urinare.

Spesso l’infiammazione della prostata è dovuta a un indebolimento del pavimento pelvico.

Il pavimento pelvico è l’insieme dei legamenti e dei muscoli che svolge la funzione di sorreggere prostata, vescica, uretra e retto. Questo indebolimento può verificarsi con più frequenza in persone obese o in forte sovrappeso o in chi trascorre molto tempo seduto ogni giorno. O semplicemente a causa dell’età che avanza. La perdita di tonicità del pavimento pelvico provoca sintomi che si manifestano a livello fisico e sessuale: perdite di urina dopo la minzione ed eiaculazione precoce.

L’indebolimento del muscolo pelvico si può prevenire allenando i muscoli mediante la ginnastica di Kegel.

La ginnastica, infatti, consente di rinforzare in particolare il muscolo pubococcigeo. Si tratta di un muscolo che si trova nella zona perineale (tra ano e testicoli), che controlla il flusso urinario e che si contrae durante l’orgasmo. Ecco in cosa consiste la ginnastica di Kegel.

  • Prima di cominciare svuota completamente la vescica.
  • Individua il muscolo pubococcigeo. Per facilitare l’individuazione di questo muscolo, può essere utile provare a interrompere la minzione con una veloce contrazione muscolare. Il muscolo che usi per bloccare il flusso di urina dalla vescica è proprio il tuo muscolo pubococcigeo.
  • Una volta individuato il muscolo, l’esercizio consiste nel contrarlo, come se si dovesse interrompere la minzione. Per le prime volte, conviene sdraiarsi con le gambe flesse ed allargate. Contrai i muscoli e rimani in questa posizione per almeno cinque/dieci secondi, stando attento a non muovere glutei, gambe e addominali. Infine, rilascia. Ripeti l’esercizio per dieci volte due/tre volte al giorno.

Il consiglio è di cominciare gradualmente con contrazioni lunghe cinque secondi e progressivamente aumentare fino ad arrivare a dieci. Una volta diventato padrone della tecnica, puoi provare a svolgere gli  esercizi in piedi o da seduto.

Non esagerare comunque con gli esercizi. Farne più di quanto consigliato rischia di provocare un maggior indebolimento muscolare, con comparsa di perdite di urine.

Per preservare la salute della prostata, è, inoltre, utile migliorare le proprie abitudini alimentari e seguire uno stile di vita sano.

In particolare:

  • Evita la vita sedentaria, camminando almeno 15 minuti al giorno a passo svelto, così da mantenere elastico il pavimento pelvico.
  • Non consumare alcool e cibi piccanti, che favoriscono l’infiammazione della ghiandola, rendendo ogni eventuale perdita più dolorosa,
  • Bevi almeno due litri di acqua al giorno, in maniera da avere urina meno concentrata e, dunque, meno irritante per l’uretra.

La ginnastica, unita ad abitudini alimentari sane e uno stile di vita equilibrato, permette di migliorare la salute della prostata nel 50% dei casi.

Redazione Men’s life

Tempo di lettura: 1’25”

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.