La sindrome da visione al computer è considerata una patologia dell’era digitale. Ecco i metodi per combatterla.

Al termine di una lunga giornata trascorsa davanti al computer hai mal di testa, vista annebbiata, lacrimazione, occhi secchi e affaticati? È probabile tu soffra della sindrome da visione al computer (Computer Vision Syndrome). Questo disturbo colpisce circa il 90 per cento delle persone che trascorrono più di due ore al giorno con gli occhi incollati su uno schermo, che si tratti di un pc, di un eBook o di uno smartphone.

Sindrome da visione al computer, cause e conseguenze.

La sindrome da visione al computer si verifica perché gli occhi devono sforzarsi di più quando guardano uno schermo. Ciò crea un sovraccarico lavorativo dell’apparato muscolare del bulbo oculare. Una delle principali conseguenze della sindrome da visione sono gli occhi secchi, un problema che, se prolungato nel tempo, può provocare anche delle gravi infezioni.

Sindrome da visione al computer, ecco cosa puoi fare per combatterla.

Per fortuna, ci sono dei metodi per combattere la sindrome da visione al computer ed evitare conseguenze più gravi. Ecco 5 consigli da seguire:

1Fai una visita oculistica ogni anno.

Il controllo della vista e l’adeguata prescrizione della lente sono fondamentali per non avere un affaticamento visivo. Un occhiale inadeguato o sciupato somma alla fatica visiva normale quella di compensare un difetto visivo non corretto. Meglio optare per lenti antiriflesso, in quanto il rivestimento riduce il bagliore provocato dalla luce che si riflette sulla superficie anteriore e posteriore delle lenti.

2- Per combattere la sindrome da visione al computer, illumina in maniera corretta la stanza.

Non lavorare al pc al buio: la sola luce del dispositivo tecnologico affatica l’occhio. Anche un ambiente eccessivamente luminoso, per contro, può stancare l’occhio. L’ideale è ricevere una luce dall’alto, riflessa da un soffitto chiaro.

3- Presta attenzione all’illuminazione e alla risoluzione dello schermo.

Non usare luci dirette sullo schermo che generano riflessi e riducono il contrasto necessario a leggere agevolmente i testi. Regola contrasto e luminosità per godere di una percezione di visibilità massima senza la sensazione di un disturbo visivo da abbagliamento. Meglio usare schermi grandi e ad alta risoluzione.

4- Mantieni una postura corretta.

Lo schermo deve essere posto all’altezza degli occhi o leggermente più in basso. In questo modo, le palpebre sono parzialmente chiuse e prevengono l’evaporazione dei liquidi e quindi la secchezza oculare.

5- Contro la sindrome da visione al computer, fai delle pause.

Ogni due ore, fai una pausa di almeno un quarto d’ora, guardando un punto lontano nell’orizzonte per rilassare gli occhi. Ricordati, inoltre, di sbattere le ciglia: si tratta di un meccanismo indispensabile per lubrificare l’occhio e rimuovere le impurità con cui viene in contatto.

Redazione Salute Men’s Life

Tempo di lettura:1’10’’

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.