Come si fa a scovare il coronavirus?

40344

Ecco quali sono ad oggi gli esami e i test che ci aiutano a capire chi ha avuto contatti con il coronavirus e ha sviluppato gli anticorpi e chi ha una infezione in corso.

Se è vero che l’affidabilità di questi test non arriva al 100% (falsi negativi) è anche vero che ad oggi sono gli strumenti più utili che abbiamo per scovare, in tempi brevi, il coronavirus

Arrivati in autunno, dopo essere passati attraverso settimane inverosimili, avremmo tutti bisogno di un gran bel finale, come in quei film dove nell’ultima scena vincono i buoni.

E invece no, non è ancora finita: è presto per i titoli di coda! E allora è giusto parlare di quegli strumenti, oltre quelli di prevenzione primaria (lavarsi le mani, mantenere le distanze interpersonali, evitare assembramenti, etc.), che ci permettono di capire chi ha il virus e chi no. Per continuare a togliere la terra sotto i piedi al Coronavirus

Il tampone “classico” (con il cotton fioc)

Il tampone serve per scoprire l’infezione da coronavirus in un esatto momento, una sorta di fotografia istantanea per vedere se si ha il virus.

(Fonte: https://www.ilpost.it/2020/04/21/test-sierologici-coronavirus/).

Viene eseguito in ASL (Aziende Sanitarie Locali) e negli ospedali (esami a carico della sanità pubblica).

Come si fa? Si tratta del lungo cotton fioc che viene infilato nella narice o nella faringe.

Le secrezioni così prelevate saranno poi analizzate alla ricerca dell’Rna del virus

(Fonte: https://www.donnamoderna.com/news/societa/covid-19-test).

Il test sierologico (con il prelievo del sangue)

Il test sierologico serve invece a capire se la persona ha avuto il coronavirus e se poi è riuscita a superare l’infezione, rintracciano la memoria di questa “scontro” nel suo sistema immunitario

(Fonte: https://www.ilpost.it/2020/04/21/test-sierologici-coronavirus/).

Questo test effettuato prelevando una goccia di sangue dal dito che poi viene depositata in una piccola scatoletta di plastica (tester).

In circa un quarto d’ora la risposta è pronta! (Fonte: https://www.ilpost.it/2020/04/21/test-sierologici-coronavirus/).

I test rapidi (con il prelievo di saliva)

 

Il test salivare antigenico è a basso costo e sufficientemente sensibile e specifico da poter essere ripetuto periodicamente, col minimo disagio per l’individuo e senza richiedere personale specializzato.

Ha un costo modesto e tempi rapidi di risposta.

Tutti aspetti positivi, soprattutto ora che scuole e le università stanno riaprendo…

(Fonte: https://www.scienzainrete.it/articolo/test-rapidi-sars-cov-2-perch%C3%A9-adottarli-subito/sergio-abrignani-adriana-albini-franco).

Redazione Men’s Life

Tempo di lettura: 1’00”

>>> Per tutte le novità sul Coronavirus, ti invitiamo sempre a verificare le informazioni e le notizie sulla sezione specifica del Ministero della Salute <<<

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.