Quali sono i controlli medici da fare a 20 anni?

100714

Tra i controlli medici da fare a 20 anni: visita andrologica, vaccino e test per le malattie trasmissibili,  controllo della fertilità.

A noi uomini, si sa, non piace andare dal medico. Ci curiamo il minimo indispensabile e non ci interessiamo alla prevenzione.

Ma sbagliamo: controlli regolari e uno stile di vita sano ci aiutano a vivere non solo più lungo, ma meglio. Ed è indispensabile fare prevenzione fin da giovanissimi.

Ecco dunque quali sono i controlli medici da fare a 20 anni.

Fondamentale è innanzitutto un controllo fai-da-te: l’auto-palpazione del testicolo.

Si tratta di un semplice gesto che può salvare la vita, aiutando a scoprire precocemente un cancro del testicolo (che ha la sua maggiore incidenza nella fascia di età tra i 15 ed i 25 anni) o altri disturbi seri. Dopo un bagno caldo, quando la borsa scrotale è rilassata, basta far ruotare tra l’indice e il pollice su ognuno dei due testicoli. Se si è formato un nodulo, sarà facile trovarlo.

Tra i controlli medici da fare a 20 anni, vi è una visita andrologica

Se buona parte delle ragazze è già̀ stata una volta dal ginecologo prima dei 20 anni, molti coetanei maschi non sono mai stati da un andrologo.

Eppure la prima visita andrologica andrebbe fatta già nell’infanzia per evitare problemi, anche seri: dal varicocele (la dilatazione delle vene del testicolo), che da solo è responsabile di circa il 40% dei casi di infertilità maschile, al tumore del testicolo, pericoloso se non riconosciuto in tempo.

Vaccino contro le malattie sessualmente trasmissibili e test

Le infezioni genitali, batteriche o virali possono essere causa di infertilità, oltre che, ovviamente, anche causa di problemi per la salute generale.

Tra le strategie di prevenzione, c’è il vaccino contro l’infezione da papilloma virus, che nel sesso maschile può causare il cancro dell’ano, del pene e del cavo orale e condilomi ano-genitali. Oggi è offerto ai maschi tra gli 11 e i 12 anni, oltre che alle coetanee femmine. Tuttavia il vaccino è somministrabile ad ogni età a pagamento, mantenendo ottimi margini di sicurezza e efficacia.

Importante, per chi è sessualmente attivo, anche fare il test dell’HIV.

Esami e stile di vita pro-fertilità.

L’infertilità maschile è causa del 50 per cento degli insuccessi della coppia e nel nostro Paese 1 uomo su 3 è a rischio infertilità. Ecco perché è importante occuparsi della propria fertilità fin da giovani.

A 20 anni è importante sottoporsi a uno spermiogramma (un esame del liquido seminale)  e a un doppler dei funicoli spermatici.

È inoltre fondamentale evitare gli stili di vita nocivi per la nostra fertilità. Occorre quindi: seguire un’alimentazione equilibrata; perdere i chili di troppo; non fumare; evitare l’abuso di alcolici, l’uso di droghe o di sostanze dopanti.

Tra altri  controlli medici da fare a 20 anni vi sono anche i classici esami del sangue e delle urine.

Di particolare importanza è il controllo della glicemia, perché l’età in cui il diabete colpisce si è abbassata e si manifesta sempre più spesso tra i 20 e i 30 anni.

Redazione Men’s Life

Tempo di lettura: 1’10’’

Fonti: Io Donna; Fondazione Veronesi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.