Antibiotici, importante usarli solo quando è necessario.

0
89297

Negli ultimi decenni si è registrato un aumento eccessivo dell’uso di antibiotici.

Vengono utilizzati con leggerezza, spesso senza la prescrizione medica.

Questo però comporta considerevoli rischi per la salute, perché contribuisce ad aumentare la resistenza dei batteri agli antibiotici, compromettendone l’efficacia.

Come agiscono gli antibiotici?

Gli antibiotici agiscono rallentando, arrestando la crescita o uccidendo determinati batteri.

Sono principalmente di due tipi:

  • ad ampio spettro, che agiscono su molte specie di batteri e quindi su molti tipi di infezioni;
  • a spettro limitato, che hanno un’azione più selettiva, mirata verso alcune infezioni in particolare.

Una delle cose più importanti da sapere è che gli antibiotici sono inefficaci contro i virus.

Prenderli quindi per curare infezioni virali, come influenza e raffreddore, oltre ad essere inefficace, può rivelarsi addirittura dannoso.

Perché è importante usare gli antibiotici solo quando è necessario?

Un uso sconsiderato degli antibiotici sta facendo aumentare in maniera drammatica l’antibiotico-resistenza.

Si tratta del fenomeno per cui i batteri riescono a resistere agli antibiotici e riescono a moltiplicarsi nonostante la terapia.

L’antibiotico quindi non è più efficace per combatterli e per debellare l’infezione.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, già oggi mezzo milione di infezioni resistono agli antibiotici.

E il numero è destinato ad aumentare vertiginosamente, se non si cambiano i modelli di consumo.

Il consiglio è, quindi, di rivolgersi al medico quando si presenta un malessere.

Il medico valuterà se si tratta di un malessere d’origine virale o batterica.

E se è il caso di prescriverci una terapia antibiotica.

Se ci vengono prescritti degli antibiotici, è importante seguire tutte le indicazioni mediche in termini di durata della terapia, dosaggio giornaliero e tempi di assunzione.

Non bisogna mai sospendere autonomamente la terapia perché, magari, pensiamo di essere guariti. Gli eventuali batteri ancora presenti nel nostro corpo, infatti, potrebbero approfittare della sospensione del farmaco e diventare più resistenti.

Un ultimo consiglio: durante una terapia con antibiotici, assumete probiotici o fermenti lattici.

Gli antibiotici, oltre ad uccidere i batteri colpevoli dell’infezione, uccidono anche i batteri “buoni”.

I probiotici sono in grado di ristabilire la flora batterica intestinale, che è una delle più importanti armi di difesa del nostro organismo.

Redazione Salute Men’s Life

Tempo di lettura: 1’00

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.