Tiroide e disfunzione erettile

0
39622
Tiroide e disfunzione erettile, sapevi che possono essere correlate?

Non tutti lo sanno, ma di disfunzioni della tiroide soffriamo anche noi uomini e possono influenzare la nostra sfera sessuale.

Il mio amico Giorgio è un quarantenne sposato, soddisfatto del suo lavoro, che ogni mattina si reca in banca e la sera torna a casa per stare con la sua famiglia. Ultimamente però ha un calo del desiderio e in più ha scoperto di avere problemi di erezione. Non si aspettava di soffrire di disfunzione erettile, alla sua età! Ultimamente si sente depresso, stanco e ha notato anche di aver preso qualche chiletto. Non sa spiegarsi come mai in questo periodo, fatica e apatìa hanno spesso il sopravvento su di lui. Inutile dire che il rapporto con la moglie ne sta risentendo.

Tiroide e disfunzione erettile: le disfunzioni della tiroide influenzano la sfera sessuale

Giorgio, dopo alcuni controlli, ha scoperto di soffrire di una disfunzione della tiroide, una ghiandola capace di influenzare praticamente tutte le funzioni del nostro organismo. Anche la sfera sessuale, quindi, ne è  condizionata. Molti studi dimostrano che la disfunzione erettile è presente in almeno il 50% dei soggetti affetti da ipertiroidismo (una condizione in cui la tiroide lavora troppo). Le percentuali invece calano leggermente quando si considerano gli uomini che soffrono di ipotiroidismo (quando la tiroide lavora poco). Gli ipertiroidei in genere soffrono anche di eiaculazione precoce, dovuta a una maggiore stimolazione del sistema adrenergico, gli ipotiroidei invece solitamente di eiaculazione ritardata. In entrambi i casi si hanno alterazioni della libido.

Tiroide e disfunzione erettile: la qualità di vita si abbassa

Una tiroide che non lavora al meglio influenza gli ormoni sessuali circolanti e i loro effetti su organi e tessuti. Anche il sistema nervoso centrale subisce delle conseguenze a livello dei centri nervosi che controllano il desiderio e le funzioni sessuali. Anche la fertilità risulta compromessa, perché risultano influenzati negativamente la qualità e la produzione dello sperma.

È auspicabile una maggiore sensibilità dei medici nei confronti della correlazione tra disfunzioni tiroidee e deficit dell’erezione, perché dagli studi effettuati risulta che trattare efficacemente la tiroide risolve i problemi della sfera sessuale collegati. Per controllare la funzionalità della tiroide, occorre eseguire i dosaggi ormonali (T4, T3 e TSH) tramite un prelievo di sangue. In caso di valori al di fuori della norma, si completa l’iter con un’ecografia tiroidea e il dosaggio degli anticorpi anti-tiroide.

Per un approfondimento: Fondazione Serono ; Humanitas Salute

Redazione Men’s Life
Articolo realizzato grazie a un grant educazionale incondizionato di

Merck Serono

Tempo di lettura: 1’10”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.